Seguici

Cerca nel sito

Politica

Altro che decentramento, Cacciotto:  alla terza Circoscrizione manca il personale

Sospesi alcuni servizi        

                         

 

Tra i primi atti di Giunta Comunale c’è stato l’atto di indirizzo per istituire la settima Municipalità.

Non entrando assolutamente in merito a questa decisione, è del tutto singolare che la Terza Municipalità, la più popolosa delle sei Municipalità della Città di Messina, con circa 55.000 abitanti, sia costretta per il mese di agosto a sospendere l’erogazione di servizi per carenza (cronica) di personale.

A dichiaralo il Presidente della Terza Municipalità Alessandro Cacciotto che, in questi giorni, aveva rappresentato il problema al Segretario Generale senza però purtroppo ricevere alcuna soluzione.

Ma andiamo con ordine, spiega Cacciotto.

Attualmente il personale impiegato alla Terza Municipalità è di numero 5 dipendenti, n.2 di ctg. D, n.1 di ctg. C, n.2 di ctg. A. In particolare tra le ctg. D risultano comprese la segretaria della Municipalità (D7) con la mansione di responsabile del Servizio Circoscrizionale, adibita a compiti di assistenza agli organi istituzionali prestando il necessario supporto  organizzativo, informativo ed amministrativo per le attività di Consiglio e Commissioni della Municipalità, gestione del trattamento economico dei Consiglieri Circoscrizionali e del rimborso degli oneri riflessi ai datori di lavoro dei Consiglieri Circoscrizionali lavoratori dipendenti, organizzazione e coordinamento del personale, pubblicazione degli atti nella sezione trasparenza, supporto alle attività amministrative del Dirigente, in materia di prevenzione  anticorruzione, gestione ciclo della perfomancegestione del PEG per i risultati di verifica dei residui.

L’altra ctg. D5 è un funzionario direttivo amministrativo con i compiti di Ufficiale
di Anagrafe e di Stato Civile, ma anche di sostituto del Segretario nei casi di assenza e di impedimento; assolve tutte le mansioni relative alle variazioni anagrafiche per cambi di domicilio/residenza, autentiche, passaggi di proprietà, iscrizioni dei senza fissa dimora, cancellazioni per irreperibilità, certificazioni varie, etc.

La stessa fa da supporto alla ctg. C – Ufficiale di Anagrafe, in comando a 24 ore settimanali, ed assegnata alla Municipalità sino alla data del 14/12/2022 (Delibera di G.M.n.633 del 10/11/2021) la quale si occupa anche della protocollazione.

Infine, si aggiungono le due ctg. A addette al Front Office per tutta la durata delle 24 ore settimanali previste per lo sportello, provvedendo alla calendarizzazione al fine di regolare un accesso programmato ai servizi, allo smistamento dell’utenza, al ricevimento del cartaceo, e sino al 2021 alla compilazione delle schede di customer satisfaction e rispondono ai telefoni fornendo chiarimenti ai cittadini.

 

Malgrado l’impegno delle unità lavorative, sempre e comunque presenti, soprattutto durante il periodo della pandemia, oggi quest’ufficio per esigenze connesse alla fruizione delle ferie accumulatesi e comunque spettanti al personale per legge, per motivi di malattia, già da due giorni (ed in mancanza di nuovo personale per tutto il periodo di agosto),  per l’assenza dovuta alle due Ufficiali di Anagrafe, si ritrova sprovvisto delle suddette figure e pertanto nell’incapacità di poter provvedere al servizio di variazione anagrafica, non riuscendo pertanto a garantire quei servizi sinora erogaticon efficienza, efficacia e continua presenza del personale in ogni caso sottodimensionato rispetto alla popolazione.

Con nota prot. 191811 del 28.07.2022, rimasta allo stato priva di riscontro, la Segretaria della Municipalità aveva rappresentato al Sindaco, all’Assessore ai Rapporti con le Municipalità, al Segretario Generale / Direttore Generale, al Dirigente del Dipartimento agli Affari Generali, le criticità di organico in seno alla Terza Municipalità e la necessità, almeno temporaneamente, di un Ufficiale di Anagrafe e Stato Civile per evitare la sospensione di alcuni servizi, come l’inserimento delle pratiche di cambio di domicilio;  anche il Presidente della Terza Municipalità Cacciotto, all’indomani della nota inviata dalla Segretaria, aveva rappresentato al Segretario Generale / Direttore Generale, la problematica della criticità di organico.

È pacifico che la situazione deficitaria e cronica di organico, in tanti anni palesata all’Amministrazione Comunale, si riversa sull’utenza. Per completezza espositiva si fa presente che la Terza Municipalità, fatta eccezione per la Quarta Municipalità che territorialmente comunque beneficia del servizio di Palazzo Zanca, è l’unica Municipalità che, nonostante sia la più popolosa, non è in grado di espletare il servizio di rilascio carta di identità proprio per la carenza di personale, costringendo gli abitanti della Terza Municipalità a rivolgersi altrove.

È del tutto evidente che la suddetta situazione impedisce, anche minimamente, di pensare al c.d. e tanto decantato decentramento, unitamente a tutta una serie di croniche carenze di rapporti tra Amministrazione Comunale e Municipalità. Ecco perché, dichiara Cacciotto, non si può pensare che sia sufficiente creare una nuova Municipalità come se l’istituzione di un nuovo organo istituzionale sia la soluzione al decentramento.

Siamo solo all’inizio di questo nuovo percorso politico – amministrativo, conclude Cacciotto e l’auspicio rimane quello di un cambiamento totale di rapporto ed approccio con le Municipalità, organi istituzionali democraticamente eletti che rivendicano soltanto la propria dignità per perseguire al meglio il proprio mandato nell’interesse esclusivo dei cittadini.

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE

Cronaca

Ancora una volta sulla vicenda è il Consigliere della quinta Municipalità

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio