Cerca articoli o argomenti

Cronaca

Ospedale Sant’Agata di Militello: Salvatore Patanè neo direttore di Cardiologia

Patanè laureato a Messina nel 1987 si specializza nel medesimo ateneo in cardiologia nel 1991.

Il commissario straordinario dell’Asp di Messina Bernardo Alagna (nella foto) ha nominato il nuovo direttore di struttura complessa di Cardiologia del presidio di S. Agata di Militello. Si tratta del dirigente medico dott. Salvatore Patanè proveniente dal presidio di Taormina risultato il primo della terna proposta dalla commissione per la direzione della struttura complessa di Cardiologia. Patanè laureato a Messina nel 1987 si specializza nel medesimo ateneo in cardiologia nel 1991. Dipendente di ruolo del Ssn dal 2001 nella regione Piemonte, dal 2003 in servizio presso l’Asp di Messina, dapprima presso il PO di Barcellona, e dal 2011 presso la UOC di cardiologia di Taormina. Autore di innumerevoli pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali, vanta una corposa esperienza scientifica e professionale anche con la partecipazione ad eventi formativi e congressuali di interesse nazionale ed internazionale in qualità di docente o relatore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Attualità

Si sono verificate situazioni di difficoltà per le trasfusioni soprattutto, per quanto concerne, i pazienti anemici cronici

Cronaca

Gli uffici dell’ ex Po Mandalari, in un’altra area sempre del medesimo presidio

Cronaca

Le misure cautelari riguardano anche rappresentanti di società di distribuzione locale di multinazionali di dispositivi medici

Attualità

Nell’ambito delle iniziative volte all'implementazione della comunicazione istituzionale attraverso il sito web e i canali social dell’IRCCS

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio