Cerca articoli o argomenti

Cronaca

Atti vandalici a Villa Dante, l’indignazione del presidente Cacciotto

Questi gesti mortificano non solo Villa Dante ma l’intera città

Apprendo la notizia ed esprimo tutta la mia indignazione nei confronti di chi si è reso autore di atti vandalici a Villa Dante, sia nella parte esterna, come l’ aver divelto la recinzione di impianti sportivi, e sia nella parte interna, come il danneggiamento di bagni.
Questi gesti mortificano non solo Villa Dante ma l’intera città perché è inconcepibile il totale disprezzo della cosa pubblica.
A Villa Dante, l’ Amministrazione, sta facendo davvero un buon lavoro potenziando la Villa più grande della città con strutture, da ultime quelle sportive, e fornendo servizi.
Ogni giorno infatti la Villa offre occasioni di svago, di intrattenimento e di socializzazione.
Purtroppo di gesti negativi all’interno di Villa Dante se ne sono consumati fin troppi in questi anni tra episodi di micro-criminalità e atti vandalici ed è necessario intensificare i controlli per evitare di vanificare il buon lavoro fatto all’interno della Villa e per evitare che le persone siano scoraggiate alla frequentazione.

Sarebbe necessaria anche la presenza all’ interno della Villa di un presidio fisso di forze dell’ Ordine  e se ciò non fosse possibile anche per questioni organizzative e di organico, affidare, se possibile, il servizio di vigilanza, mediante attivazione di procedure ad evidenza pubblica, a  istituti di vigilanza e/o guardie private.

Il Presidente della Terza Municipalità
Alessandro Cacciotto

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Questa mattina la triste scoperta

Cronaca

Per l’inaccettabile gesto, intervengono anche i rappresentanti della V Municipalità

Cronaca

Il campo Z del nostro cimitero di Messina.

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio