Cerca articoli o argomenti

Cronaca

La V Municipalità denuncia : « bruciati bancali legno davanti l’ingresso dell’oratorio chiesa di San Matteo »

Certi comportamenti assurdi e di un’inciviltà indecorosa

«Abbiamo raccolto la segnalazione del Direttore dell’oratoriosalesiano Don Gabriele Cardaciatto – di cui condividiamo le foto – di un indecente atto vandalico avvenuto presso la chiesa di San Matteo davantil’ingresso dell’Oratorio. Ignoti avrebbero bruciato dei bancali di legno davanti la porta dell’Oratorio. Come V Municipalità – afferma il presidente Raffaele Verso, anche a nome dell’intero consiglio – riteniamo certi comportamenti assurdi e di un’inciviltà indecorosa.

Siamo già al lavoro per porre rimedio a questo increscioso atto – continua il presidente Verso – investiremo la competente Commissione consiliare – presieduta dal Consigliere Andrea Zumbo – affinché si faccia promotrice presso l’Amministrazione comunaledi dotare la zona di un sistema di videosorveglianza. Le porte della nostra Circoscrizione sono sempre aperte per accogliere segnalazioni e problemi: se qualche residente avverte disagi, in qualsiasi zona della nostra municipalità, non deve far altro che segnalarcelo e faremo di tutto per risolvere la questione.

Nel caso in cui – conclude Verso – dovesse invece trattarsi di uno sconsiderato gesto di mero vandalismo la situazione non perderebbe di gravità, diventando l’ennesimo atto di decadenza che questa città non ha più voglia di tollerare».

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Questa mattina la triste scoperta

Cronaca

Per l’inaccettabile gesto, intervengono anche i rappresentanti della V Municipalità

Cronaca

Il campo Z del nostro cimitero di Messina.

Cronaca

Questi gesti mortificano non solo Villa Dante ma l'intera città

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio