Cerca articoli o argomenti

Politica

Legge Bilancio , approvato emendamento salva la Sicilia dell’on. Tommaso Calderone

La Regione Siciliana è autorizzata a ripianare in quote costanti, in dieci anni a decorrere dall’esercizio 2023

La Commissione Bilancio della Camera, presieduta dall’Onorevole Giuseppe Mangialavori di Forza Italia, ha approvato un emendamento che salva la Sicilia.

L’onorevole Tommaso Calderone, deputato nazionale di Forza Italia, aveva presentato un emendamento mirato a spalmare in dieci anni, anziché in tre, il debito di 866 milioni di euro contestato dalla Corte dei Conti,  in modo da risolvere tutti i problemi finanziari della Regione.

L’emendamento è stato riscritto dai relatori, tra cui l’onorevole Roberto Pella di Forza Italia,  primo firmatario. Grazie al lavoro sinergico con il Governo Regionale, è stato possibile salvare la Sicilia.

Così come sancito dallo stesso emendamento appena approvato, la Regione Siciliana è autorizzata a ripianare in quote costanti, in dieci anni a decorrere dall’esercizio 2023, il disavanzo 2018 e le relative quote di disavanzo non recuperate alla data del 31 dicembre 2022.

“Ho sentito forte il dovere di fare qualcosa per risolvere una situazione difficile per la mia Regione che avrebbe avuto pesanti ricadute su tutti i Siciliani – ha affermato l’onorevole Tommaso Calderone – siamo riusciti, con l’approvazione dell’emendamento cosiddetto Salva Sicilia, a risolvere i pressanti problemi finanziari della Regione. Ringrazio la Commissione Bilancio, con in testa il Presidente Mangialavori e il mio Partito per l’impegno sinergico che ha portato a questo importante risultato”.

Foto dell’Onorevole Tommaso Calderone in compagnia del Presidente della stessa Commissione, Onorevole Giuseppe Mangialavori.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Attualità

Gravi conseguenze per un servizio vitale in una Regione nella quale le lunghissime liste d’attesa rappresentano uno dei maggiori ostacoli al diritto alla salute

Attualità

Un progetto che ambisce all’obiettivo di qualificare la Sicilia come baricentro del Mediterraneo in settori strategici per l’economia e per l’ambiente

Cronaca

La città vuole conoscere l’iter progettuale e quale direzione si intenda perseguire

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio