Seguici

Cerca nel sito

Politica

Documento della DC messinese

La Democrazia Cristiana, legittima erede del Partito costituito da De Gasperi e in Sicilia dall’on Alessi e stata con provvedimento del tribunale civile di Roma ( Giudice Romano) autorizzata  a ricostituire i propri organi  rappresentativi  sulla base di un elenco di iscritti del 92/93  convalidato ed acquisito agli atti nei vari passaggi giudiziari.
Un congresso nazionale  celebrato in base alle norme statutarie e regolamentari della D.C.,  nel 2018,ha eletto  inoltre la dirigenza nazionale con un ampia partecipazione , tra gli altri ,di autorevoli rappresentanti (parlamentari e dirigenti  ) della pregressa esperienza partitica anteriore al 1993.
La signora sprovveduta o in malafede politica ignora che  nel periodo 1992/93 il suo cosiddetto segretario naz.le ,componente del sottobosco politico che  aveva come riferimento l’on, Sbardella detto lo “squalo” si trovava per sua ammissione, oggetto di un provvedimento restrittivo dell’autorità giudiziaria,che per una precisa norma statutaria  comportava la sospensione dal Partito.
Il cosiddetto Partito  di riferimento della sig.ra Scaravaggi  e’  in sostanza il frutto di una singolare  riunione costituente effettuata da un gruppo estemporaneo di promotori riuniti in una assemblea conviviale nella pizzeria “l’Ardito” a Roma.
E’ una iniziativa avventuristica di chi millantando titolarità e rappresentanza politica ,nei fatti inesistenti ,cerca di lucrare politicamente  un possibile ritorno esistenziale offrendosi sul mercato  politico come elemento di disturbo alla attività elettorale della unica  Democrazia  Cristiana giuridicamente legittimata.
  Il Segretario Nazionale
      Renato Grassi                                                      La Segreteria Comunale
                                                                                         Schirò – Previti
Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio