Connettiti con noi

Cerca articoli o argomenti

Cultura

Giovedì 26 Feltrinelli point, Ebrei di Messina nel Novecento. Incontro con Alessandro Hoffmann

Introduce Giuseppe Restivo

Le pagine scritte da Alessandro Hoffmann sono un esempio di microstoria. Un caso su tutti la storia di Vittorio Zabban, imprenditore di successo vissuto a cavallo tra Otto e Novecento. Un self made man arrivato in Sicilia dove ha costruito la sua fortuna nel campo della confezione di abiti e biancheria per signora. Queste microstorie non parlano, parafrasando Carlo Ginzburg, delle gesta dei re ma di donne e uomini le cui voci vengono raccolte dal basso nella speranza di farle arrivare in alto cioè al lettore. Al centro vi sono solo i fatti e la loro narrazione quelli di un centinaio di persone. Questo volume arricchisce il testo precedente, “Gli amici di Moise. Cento e più storie di ebrei di Sicilia”, e mette un nuovo tassello al discorso perché, per dirla con Sciascia “alla generazione che volle o che fu chiamata a combattere la guerra del ’15-’18 e a quella che intorno a quegli anni nacque” viene aggiunta la generazione del dopoguerra. Uno scavo che ha fatto affiorare non poche figure del tutto dimenticate o addirittura sconosciute in particolare erge per la prima volta il percorso di quanti tra la fine del 1938 e i primi del 1939 sono stati costretti a lasciare la Sicilia perché impediti di lavorare o studiare e a causa di questa fuga obbligata sono finiti nelle mani dei carnefici.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cultura

Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea L. Barbera e archivio Quasimodo, mercoledì 1° febbraio 2023 ore 15.30

Advertisement