Seguici

Cerca nel sito

Cronaca

Trasporti: alle Eolie proteste per aumenti tariffe

Il caro aliscafi deciso a livello ministeriale

Nelle Eolie esplode la protesta per il caro aliscafi deciso a livello ministeriale. Il costo del biglietto dal 10 maggio aumenterà del 35% per gli isolani e del 50% per i turisti. Il vice sindaco di Lipari Gaetano Orto è su tutte le furie “Inaccettabile l’aumento delle tariffe delle corse degli aliscafi. Penalizzati i cittadini da una scelta irragionevole: pronto a tutto per ottenere il congelamento dei prezzi dei biglietti. Si mobiliti anche la deputazione regionale e nazionale. La decisione del governo nazionale,  è grave. Colpisce tutti i Comuni delle isole minori e le rispettive popolazioni, creando paradossalmente delle tariffe diverse tra gli aliscafi sostenuti dalla Regione siciliana, che non subiranno alcun aumento, e quelli finanziati dalla Stato”, dice. “Siamo pronti a tutto – conclude – e non arretreremo di un solo centimetro su delle scelte che devono essere preventivamente discusse con i governi locali”. “Apprendo con stupore di questo aumento – dice Emanuele Carnevale, ingegnere-albergatore – tutto è inaccettabile e genera un danno enorme per la fragile economia delle isole, già duramente provata dall’innalzamento di tutti i costi dovuti alla crisi economica e all’emergenza Covid”. gli aumenti tariffari sui collegamenti marittimi statali con le isole minori della Sicilia.

    “Da mesi – sottolinea Christian Del Bono, presidente Federalberghi Isole Minori – coi sindaci delle isole minori e ad altre associazioni, evidenziamo – sia nei confronti del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili quanto dell’Assessorato regionale – le forti perplessità sulle risorse messe a disposizione dallo Stato per garantire i servizi essenziali SNS.
I tagli ai servizi essenziali statali ed il conseguente aumento tariffario rappresentano una profonda ingiustizia sociale oltre ad essere del tutto anacronistici rispetto a quanto da anni previsto dai trattati comunitari e vista la recente approvazione al Senato del disegno di legge di modifica dell’articolo 119 della Costituzione, concernente il riconoscimento del grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità”.  ( FONTE:  ANSA).

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE

Sport

Un ricco medagliere grazie alla conquista di un oro, due argenti e tre bronzi

Attualità

Il Presidente dell’AdSP dello Stretto, Mario Mega, e il Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali “BIOMORF”,Sergio Baldari,...

Cronaca

Le reti abusive rappresentano una grave minaccia per l’ecosistema marino

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio