Cerca articoli o argomenti

Cronaca

Ennesima vittima sul lavoro. 53enne muore a Maregrosso. NoteCgil, Cisl

Ancora da ricostruire la dinamica dei fatti

Un operaio di un cantiere privato, in via San Cosimo, ha perso la vita durante il suo turno di lavoro.  Si tratta di Giacomo Marcimino, 53 anni. Ancora da ricostruire la dinamica dei fatti. L’uomo, per motivi ancora da accertare, sarebbe stato colpito alla testa da una pressa, che stava per essere caricata su di un tir. L’uomo è morto durante il tragitto al Policlinico. Sul posto la Polizia di Stato e il magistrato di turno per  gli accertamenti del caso e per ricostruire la dinamica del tragico incidente sul lavoro

Cgil: “Fiducia nella magistratura”

“Trovarsi davanti a una vita spezzata sul posto di lavoro ci lascia sgomenti”, dice il segretario generale della Cgil  Messina Pietro Patti sull’incidente mortale che si è verificato nella  tarda mattinata di oggi in un’azienda di via San Cosimo a Messina. “Le indagini chiariranno quanto accaduto, resta la drammaticità di un’altra  tragedia sul lavoro inaccettabile”, prosegue il segretario della Cgil Messina che esprime a nome di tutto il sindacato profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia. “Per la Cgil bisogna fare tutto il possibile per salvaguardare la sicurezza, la vita dei lavoratori”, concludono. 

La Filca CISL Sicilia e la Cisl Messina: 

Tutta la Filca CISL Sicilia e la Cisl Messina esprimono il proprio cordoglio per la morte dell’operaio avvenuta oggi in un cantiere privato di Maregrosso. Ancora una volta – sottolineano Antonino Alibrandi, segretario generale della Cisl Messina e Nino Botta, segretario provinciale della Filca Cisl – siamo purtroppo a dovere piangere un’altra vittima del dovere in territorio siciliano. Nonostante tutte le strategie utili messe in campo a combattere questa orrenda mattanza, purtroppo, si continua a morire sui luoghi di lavoro e soprattutto nei cantieri edili. Come parti sociali, in questi particolari momenti, ci sentiamo anche “responsabili” per quanto accade e diventa anche difficile trovare le parole per commentare disgrazie di questo genere. L’unica cosa – aggiungono – di cui siamo convinti è che occorre porre fine a questa triste conta e far si che ogni onesto lavoratore possa tornare tranquillamente a casa dopo un’intera giornata di lavoro. Per fare ciò, ognuno deve fare la propria parte, portando così a rischio zero gli infortuni per cancellare le disgrazie sui luoghi di lavoro, non sono degne di un Paese che si definisce civile».

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Il ferito sta bene. Ha avuto un primo intervento all’ospedale di Lipari e sarà trasferito al Policlinico di Messina

Cronaca

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione.

Cronaca

Ennesimo incidente sul lavoro nel Messinese.

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio