Cerca articoli o argomenti

Sport

Pallacanestro Serie B interregionale, la sconfitta con la Dinamo Brindisi per 67-79 sancisce la retrocessione della Fortitudo Messina

La contestuale vittoria di Mola a Rende

La sconfitta con la Dinamo Brindisi per 67-79, unita alla contestuale vittoria di Mola a Rende, sancisce la retrocessione della Fortitudo Messina che saluta dopo un solo anno di permanenza la Serie B interregionale. Partita spigolosa quella andata in scena al Polivalente dell’Annunziata, con la Fortitudo che parte bene, chiude il primo quarto in vantaggio, ma poi accusa il break decisivo nel secondo parziale, pagando la dura difesa brindisini e le basse percentuali al tiro (appena 18% da tre con 33 tentativi). Doppia doppia per Mollica (21 punti e 10 rimbalzi) e Kader (11 punti e 11 rimbalzi). In doppia cifra anche Marinelli e Tagliano.

Primo quintetto fortitudino con Molonia, Mollica, Cavalieri, Nnabuife e Tagliano. Dopo due minuti con il punteggio sullo 0-0, è Mollica a realizzare i primi sette punti del match, cui si aggiunge il canestro pugliese di Fernandez Lang. Staselis infila quattro punti in fila e accorcia (7-6 a 5’33”) e, mentre si sporcano le percentuali della Fortitudo (1/8 da tre), arriva il sorpasso della Dinamo con Musa e Fernandez (7-10). Coach Cavalieri manda in campo Kader e Marinelli per Molonia e Cavalieri, ma l’attacco di casa si inceppa e Brindisi completa il parziale di 0-11 portandosi sul 7-13 con il gioco da tre punti di Brunetti a 4’03”. Dentro anche Scozzaro e si sblocca Tagliano con cinque punti che valgono il 12-13. Arriva la seconda tripla della serata di Mollica, con il 15-15 inchiodato da una super stoppata di Kader. Brindisi trova il +4, ma è ricacciata indietro dalla schiacciata di Mollica (12 nel quarto) e dal pareggio di Kader a quota 19. Fortitudo costretta a rinunciare a Simone Cavalieri per una forte botta alla schiena sul sostegno del canestro e, dopo il 2/2 di Staselis, il quarto è chiuso da una magia da tre di Marinelli sulla sirena per il 22-21.

Equilibrio che prosegue fino al 27-27 a 6’56” dall’intervallo lungo, con un grande Filipovic per Brindisi e i canestri di Kader e Marinelli per la Fortitudo. I pugliesi allungano sul 27-34 con la verticalità di Musa e le incursioni del solito Filipovic. Parziale di 5-12 interrotto dalla bomba di Tagliano a cui risponde Fernandez Lang e Brindisi scappa sul 33-42. La Fortitudo rientra sul -6 con cinque punti consecutivi di Kader, ma il primo tempo va in archivio con una decisione quantomeno discutibile dell’arbitro Mameli: Mollica stoppa Pucci, ma, dopo un lungo conciliabolo tra i due direttori di gara, viene assegnato canestro buono per interferenza irregolare (36-44).

Ottimo l’approccio al terzo quarto della Fortitudo con Tagliano e cinque punti di Mollica che valgono il 43-44 a 7’31”. Arriva la prima tripla del parziale di Staselis, segna ancora Mollica (19 per lui fin qui), ma Brindisi torna sul +6 con i canestri di Musa e con la Fortitudo costretta a rinunciare prima a Marinelli e poi a Kader per tre falli. Nnabuife si iscrive nel registro dei marcatori, ma la Dinamo va sul +10 (50-60) con un’altra tripla dell’immarcabile Staselis. Dalla lunetta Cavalieri fa 3/4 (in una serata da zero canestri dal campo) e, con Brunetti sul fronte opposto, chiude il quarto sul 55-65

La Fortitudo non riuscirà più a rientrare in corsa, nonostante gli immediati tre punti di Nnabuife in avvio di ultimo parziale (58-65). Canestro di Musa, poi arriva l’antisportivo di Brunetti su Kader e un 2/2 di Mollica dalla lunetta (61-71). La tripla di Staselis su una gamba sulla sirena chiude virtualmente il conto, con Brindisi che adesso ha stabilmente la doppia cifra di vantaggio, difendendo in maniera aggressiva su ogni tentativo offensivo dei locali. Segnano Nnabuife e Scozzaro, ma la partita pende definitivamente dalle parti dei pugliesi con Filipovic che piazza il +15 (64-79). Kader dalla lunetta e Marinelli in penetrazione chiuderanno amaramente il match sul 67-79.

Fortitudo Messina-Dinamo Brindisi 67-79
(22-21, 36-44, 55-65, 67-79)

Fortitudo Messina: Mento, Marinelli 10, Di Mauro, Cavalieri 3, Caporossi, Scozzaro 3, Mollica 21, Giovani, Molonia, Kader 11, Tagliano 10. All. C. Cavalieri.

Dinamo Brindisi: Greco, Staselis 21, Epifani, Musa 18, Filipovic 14, Pulli, Paciullo, Mongelli, Brunetti 11, Mazzeo, Fernandez Lang 12, Pucci 3.

Arbitri: Francesco Giunta di Ragusa e Federico Mameli di Augusta

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGA PRO GIRONE C

LEGGI ANCHE

Sport

Resta l’amarezza per la partita persa al quinto contro la Papiro Volley Fiumefreddo, ma dopo una lunga battaglia arriva almeno il primo punto nel...

Sport

Esterno argentino, nato a San Carlos Centro di Santa Fe il 30 marzo 2005

Sport

La 7ª vittoria casalinga dei paladini

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio