Connettiti con noi

Cerca articoli o argomenti

Sport

La Desi Shipping impatta contro Talmassons: alla CIttadella è 3-0 per le friulane

Partita tirata e combattuta per tutti e tre i set

Arriva un altro stop per la Desi Shipping Akademia Messina che, al Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, viene sconfitta per 3-0 dalla CDA Talmassons. Partita tirata e combattuta per tutti e tre i set, con le messinesi che tengono botta alle friulane ma non riescono a trovare l’acuto decisivo nelle fasi cruciali delle diverse frazioni di gioco e lasciano campo libero alle ospiti.

 

Inizio di gara bello ed avvincente, fatto di strappi e contro sorpassi continui. Akademia prova a scappare ma Talmassons aggancia e sorpassa le peloritane, che riescono a portarsi nuovamente avanti nella seconda parte del set con un importante +3 (19-16). Il finale del set è incandescente: La Desi Shipping scappa sul +4 ma le ospiti siglano un break di 6-0 che vale l’aggancio ed il sorpasso utile a portare a casa la prima frazione di gioco (23-25). Parte forte nella seconda frazione la squadra ospite che strappa subito e si porta avanti di 4 (3-7). Messina non demorde e, con grande carattere, concretizza la rimonta e rimette in equilibrio il set (7-7). Talmassons, però, riscappa subito via ed allunga sul +5, costringendo ancora una volta la squadra di casa alla rincorsa. Muzi e compagne non si perdono d’animo e tentano la rimonta, ma le friulane sono attente a non far avvicinare troppo la squadra di casa e mantenere sempre 3/4 punti di distacco. Il finale di set è incandescente: Messina riesce a ricucire lo strappo ma le friulane rimangono lucide e trovano i punti che valgono anche il secondo set (20-25). Subito forte anche nel terzo set Talmassons che, pronti via, si porta avanti di 3. Messina non molla ed in diverse occasioni si avvicina pericolosamente alle ospiti, ricacciata indietro da due fischi molto contestati in favore delle ospiti, che allungano anche fino al +5 che resiste fino alla fine set set (19-25).

 

Coach Brevgilieri ridisegna lo startingsix e schiera la coppia Muzi-Ebatombo sulla diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Pertens sono le due schiacciatrici mentre le centrali sono Catania e Mearini. Il libero è Giorgia Faraone. Le ospiti rispondono con Eze e Taborelli sulla diagonale palleggiatore-opposto, Rossetto e Milana le due schiacciatrici, Caneva e Costantini le centrali e De Nardi libero.

L’ace di Silvia Pertens in apertura scalda subito il pubblico di casa e dà il là al raddoppio di Akademia. La Martilotti riesce anche a portare le sue sul +3 ma le ospiti sono abili a piazzare un break di 3-0 ed a ristabilire gli equilibri. Il nuovo ace per Akademia, questa volta siglato dalla Martilotti, vale il nuovo + 2 per le peloritane, che riescono a mantenere lontano Talmassons di 1-2 lunghezze. Le ospiti non mollano la presa e poco alla volta riescono a trovare il sorpasso, complice una fase difensiva non perfetta della squadra di casa (12-13). Un salvataggio superlativo della Faraone consente alla squadra di casa di riportarsi sul pari, per poi arrivare fino al +2 grazie ad unottimo servizio di Valentina Mearini e ad una fase difensiva perfetta (16-14). La Pertens piazza il suo secondo ace ed aumenta il vantaggio per le sue, costringendo Coach Barbieri a chiamare il primo time out del match (19-16) che porta i frutti sperati. Messina, però, è concentrata ed aggressiva: il pubblico di casa spinge a gran voce la Desi Shipping che, con grande determinazione, gestisce il vantaggio e grazie al doppio ace siglato da capitan Muzi trova il prezioso +4 nella parte finale del set (23-19 e nuovo time out per la squadra ospite). Talmassons rientra in campo e ne mette a segno 2 di fila, cosi questa volta è Coach Breviglieri a richiamare le sue in panchina (23-21), ma la mossa non porta il risultato desiderato e le ospiti riescono a completare la rimonta siglando addirittura il sorpasso (23-24 e nuovo time out per la panchina di casa). La musica non cambia e Talmassons trova anche il punto che vale la vittoria del primo set (23-25).

Le friulane riprendono da dove avevano lasciato e si portano subito avanti di 2. Le ragazze di Akademia non ci stanno e riportano immediatamente il match in equilibrio, ma arriva nuovamente lo strappo ospite che allunga fino al +4 che costringe Coach Breviglieri a correre ai ripari e richiamare le sue in panchina (3-7). La mossa è quella giusta e le mani della Mearini a muro interrompono il digiuno della squadra di casa, che ne mette a segno altri 3 e concretizza la rimonta (7-7).  Talmassons, però, non si scompone e si riporta immediatamente avanti di 4 lunghezze, vantaggio incrementato a metà set (12-17 e nuovo time out speso da Coach Breviglieri). Messina torna in campo con il piglio giusto e ne fa 3 di fila, costringendo questa volta il Coach ospite e a richiamare le sue in panchina (15-17), ottenendo il risultato desiderato (nuovo allungo ospite sul +4). Le messinesi ci provano con determinazione e l’ace della numero 14 in maglia Akademia dà il là ad un importante break per le sue che si avvicinano sul -1 e determinano il nuovo time out per Talmassons (20-21) che, ancora una volta, riesce ad interrompere la striscia positiva delle peloritane ed a trovare l’allungo decisivo per portare a casa anche il secondo set (20-25).

Talmassons parte bene anche nella terza frazione e costringe subito il Coach di casa a ricihamare le sue in panchine (0-3). Akademia rientra in campo con la giusta determinazione e si porta sotto di 1, prima che le friulane allunghino nuovamente sul +3. Ebatombo e Pertens riportano sotto la Desi Shipping ma un contestatissimo punto fischiato a favore delle ospiti, che potrebbe valere l’aggancio ricaccia indietro Muzi e compagne, che contestano per un altro fischio della coppia arbitrale che costa il -4 a Messina (9-13 e time out per la squadra di casa). Akademia, però, non riesce a trovare la giusta reazione e le friulane allungano sul pericolo +5 di metà set. Il Coach di casa scombina un pò le carte e Messina prova rifarsi sotto, costringendo Coach Barbieri a spendere il time out (18-21). La mossa è quella giusta: Akademia ne fa un altro, ma le ospiti rispondono immediatamente e mettono a segno i punti che ricacciano indietro le padrone di casa. Il finale di set recita 19-25, che determina la vittoria per 3-0 di Talmassons (19-25).

 

“Ci aspettavamo la partita del primo set – cosi il Coach ospite – Hanno delle giocatrici di grande esperienza e di grande tecnica. Infatti è stata una partita durante la quale abbiamo faticato. Noi non abbiamo gestito bene il primo set. Dopo, invece, abbiamo sistemato la battuta, abbiamo sbagliato di meno ed abbiamo avuto anche un buon contributo dalla panchina. perciò complimenti alle ragazze: quando vedi un gruppo con ragazze che arrivano dalla panchina con entusiasmo e voglia di fare bene allora non possiamo che essere soddisfatti”.

“Stasera il nostro problema è stato uno solo: l’attacco – questo il commento di Coach Breviglieri a fine partita -Tutti gli altri fondamentali sono andati anche meglio di altri volte. Il numero di errori è stato anche più basso degli avversari, quindi la sconfitta è maturata perchè non siamo riusciti a mettere la palla a terra. Poi non siamo riusciti a concretizzare in alcune fasi cruciali del match, come il primo set. questo ci deve fare riflettere: se non riusciamo ad approfittare di questi vantaggi allora diventa tutto più complicato”

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risultati

LEGA PRO GIRONE C

LEGGI ANCHE

Sport

L’Amministrazione ha individuato il PalaRescifina quale impianto per lo svolgimento dell’importante manifestazione sportiva

Sport

In casa mamertina, soddisfazione per la prima convocazione in serie C per le due giovanissime Martina Pollicino (Under 18) e Ginevra Pino (Under 16)

Sport

Trasferta laziale amara per la Desi Shipping Akademia Messina, che sbatte contro un’agguerrita Sant’Elia e subisce la sconfitta per 3-1. Partenza che fa ben...

Sport

Il secondo posto solitario in classifica a due sole lunghezze dalla battistrada PVT Modica

Advertisement