Cerca articoli o argomenti

Sport

Fortitudo Messina-Cus Catania 87-82: prima storica vittoria in Serie B

Un successo voluto, ottenuto di squadra e che ripaga i giovani neroverdi e l’intera società

FORTITUDO MESSINA 87
CUS CATANIA 82

È il giorno della prima storica vittoria in Serie B interregionale della Fortitudo Messina, capace di superare 87-82 il Cus Catania. Un successo voluto, ottenuto di squadra e che ripaga i giovani neroverdi e l’intera società del lavoro svolto in questa stagione che, ancora, dovrà dire tanto per i ragazzi di Claudio Cavalieri. Top scorer dell’incontro è l’etneo Frizzarin, autore di 27 punti, ma nella vittoria della Fortitudo è forte l’impatto di Danilo Scozzaro che ne manda a referto 22 uscendo dalla panchina. Ventello per Marinelli, 14 punti per Simone Cavalieri, ma in generale è fondamentale l’apporto dato da tutti i ragazzi della Fortitudo, ognuno determinante per il raggiungimento della vittoria.

Quintetto iniziale fortitudino composto da Simone Cavalieri, Nnabuife, Tagliano, Marinelli e Mollica, ma l’inizio del match sorride al Cus Catania che vola in un batter d’occhio sul 2-8 (di Marinelli il momentaneo 2-2). Tagliano dimezza lo svantaggio con un gioco da tre punti, ma gli etnei sono sul pezzo e toccano il 6-16. Claudio Cavalieri spende il primo timeout, Fortitudo penalizzata dalla poca circolazione di palla in attacco e dalle maglie troppo larghe in difesa, con l’etneo Luca Valle che ha già realizzato 9 punti. Dentro Kader e Scozzaro, arrivano quattro punti in fila di capitan Nnabuife e la Fortitudo trova energia soprattutto grazie agli ingressi dalla panchina. Schiacciata e stoppata di Kader, tripla di Cavalieri e cinque punti di Scozzaro nel parziale di 10-2 che riporta a galla i neroverdi sul 20-23. Un fallo di Tagliano, però, regala il gioco da quattro punti a Frizzarin che arriva a quota 12 nel quarto, con la tripla di Marinelli che chiude i primi dieci minuti sul 23-29.

Eccellente l’impatto sul match di Kader che in avvio di secondo quarto mette quattro punti in fila e inchioda altre due stoppate, prima di firmare il sorpasso sul 31-29. Parziale di 11-0 della Fortitudo interrotto dai liberi di Frizzarin: partita di grande equilibrio, botta e risposta tra Vasta e Scozzaro, poi i liberi di Nnabuife, i primi punti della serata di Caporossi  e la tripla di Mollica valgono il 39-35. Cus Catania tenuto ad appena 6 punti realizzati, ma che si rialza prima della sirena e chiude con un parzialino di 0-5 firmato da Valle, Guadalupi (1/2) e Frizzarin che completano il 39-40 con cui si va all’intervallo lungo.

Il terzo quarto è entusiasmante: segnano Prior e Scozzaro, poi Nnabuife firma il sorpasso, ma la Fortitudo incassa il controsorpasso sul 43-47 con il gioco da tre punti di Corselli. Mollica è gravato di due falli, Marinelli di tre, ma riesce a mettere una tripla fondamentale, prima che i cussini etnei allunghino sul 46-54 con Valle e una tripla di tabella di Frizzarin. La gara si accende, Scozzaro piazza due triple, Kader arriva a quattro stoppate e la schiacciata di Simone Cavalieri vale il 54-54. Tagliano firma il sorpasso dalla lunetta e la Fortitudo non molla neanche quando la gara sembra sporcarsi: Kader inchioda la quinta stoppata, ma deve lasciare il campo dopo il quarto fallo personale. Dentro Giannullo che dà subito energia: doppio gioco da tre punti di Cavalieri e Marinelli (64-59), con il quarto che va in archivio con uno splendido canestro proprio di Giannullo dopo aver catturato un rimbalzo offensivo e con la tripla di Marinelli sulla sirena. 70-63 e maxi-parziale Fortitudo di 24-9.

Ultimi dieci minuti sul filo dei nervi: si segna pochissimo, Prior con una nuova tripla di tabella accorcia sul 70-66, mentre la Fortitudo muove il tabellino solo a 7’11” dalla sirena con il canestro di Tagliano. Quinto fallo di Corselli, poi Scozzaro firma il 74-66 e, successivamente, il 77-69 con la quarta tripla della sua serata. Segna ancora Prior, arriva il quarto fallo di Cavalieri, ma anche un’ottima stoppata di Tagliano. Si va punto a punto, Marinelli mantiene il +6 (79-73) e il Cus Catania deve fare a meno anche di Guadalupi e Vasta per cinque falli. Nnabuife arriva a 10 rimbalzi, Prior accorcia sull’81-79, ma Marinelli mette la tripla probabilmente decisiva per l’84-79. Finale al cardiopalma, ma la Fortitudo non trema neanche dopo l’antisportivo a Scozzaro: Simone Cavalieri in sospensione realizza l’86-81 e Nnabuife con l’1/2 ai liberi inchioda l’87-82 finale.

Fortitudo Messina-Cus Catania 87-82
(23-29, 39-40, 70-63, 87-82)

Fortitudo Messina: Caporossi 2, Marinelli 20, Scozzaro 22, Di Mauro, S. Cavalieri 14, Nnabuife 9, Giannullo 2, Mollica 3, Giovani, Catania, Kader 8, Tagliano 7. All. C. Cavalieri.

Cus Catania: Mpeck, Vasta 4, Cuccia, Corselli 9, Frizzarin 27, Prior 15, Valle 17, Vitosis 4, Consoli, Guadalupi 6. All. Russo.

Arbitri: Gianmarco Greco di Catanzaro e Antonio Caputo di Lamezia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGA PRO GIRONE C

LEGGI ANCHE

Sport

I pugliesi vincono sul parquet della Cittadella sportiva dell’Annunziata

Sport

Simone Cavalieri e Scozzaro, si arrendono per 79-73 al termine di una partita ben giocata ed estremamente equilibrata

Sport

I peloritani confermano la netta sensazione di non essere inferiori agli avversari

Sport

Il black-out totale nella seconda metà del terzo quarto costa carissimo alla Fortitudo Messina che torna dalla trasferta di Reggio Calabria con una sconfitta...

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio