Cerca articoli o argomenti

Politica

Il candidato sindaco del centrosinistra Franco De Domenico nei villaggi a Nord

A Pace, Sant’Agata, Ganzirri e Torre Faro. “Essere città metropolitana significa ricoprire il ruolo di guida per le altre comunità”

Messina ha bisogno di ritrovare la sua identità, schiacciata tra un prestigioso passato, perso nella memoria e un presente che non trova  la sua dimensione contemporanea, sia sul piano socio economico, che sulla vivibilità, tantomeno  come incubatore di idee”.
Lo ha dichiarato Franco De Domenico, candidato sindaco del centrosinistra a Messina, nel corso del suo secondo appuntamento nei villaggi. Oggi è stata la volta di Pace, Sant’Agata, Ganzirri e Torre Faro, dove il candidato ha raccolto molte proposte da parte di cittadini e associazioni desiderosi di dare il loro contributo di idee.
“La città è incolore e ormai solo un punto di passaggio. Eppure Messina è Città metropolitana – osserva il candidato – ma questo pare si sia dimenticato: il sindaco  è anche sindaco dell’area metropolitana, ciò significa avere un ruolo di guida per le altre comunità. E Messina ha una provincia importante, operosa e con 108 comuni con i quali non si può continuare a non fare squadra per  lo sviluppo e la valorizzazione di un territorio, che ha risorse enormi”.
“Sono, però,  fiducioso  perché la mia candidatura è unità, ma soprattutto è convinta tra tutte le forze politiche che compongono la coalizione che mi sostiene, le quali hanno compreso che era necessario mettere davanti solo gli interessi della città e non i personalismi”, aggiunge  Franco De Domenico.
“Il futuro sindaco dovrà lavorare a 360 gradi e dialogare con tutti”. Secondo De Domenico, “la politica non è fatta di guerre interne e di polemiche artefatte. Chi vince governa, secondo i principi democratici, ma chi sta all’opposizione ha un ruolo importante di stimolo, confronto, proposta e non deve essere mortificato. Ambiamo a una città moderna e dinamica.  Vorrei che a Messina si torni a sentire aria di amicizia, senso di accoglienza. Lo dico da messinese autentico che in tutto quello che ha fatto nella sua vita ha messo sempre cuore e lavoro. Anche questa volta li ho già ‘schierati in campo’ e, per questo, credo che la mia proposta politica potrà essere accolta fra tutti quei messinesi che amano la loro città”, conclude il candidato sindaco del centrosinistra.
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Approvato anche il riconoscimento di un debito fuori bilancio

Politica

In Aula l'amministrazione può contare solo sulle influenze e sui malanni di stagione altrui

Politica

Approvata la proposta di delibera all'ordine del giorno.

Cronaca

Botta e risposta in Aula tra la capogruppo della Lega Giulia Restuccia e l'assessore Salvatore Mondello

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio