Seguici

Cerca nel sito

Cultura

Nadia Terranova all’Horcynus Festival con il romanzo “Trema la notte”

Il 23 luglio, alle 19.30, l’autrice messinese presenta, per la prima volta “in presenza” nella sua città, il suo ultimo romanzo

 

 

 

Dopo il prologo tra il 20 e il 22 luglio, apre ufficialmente “Orizzonti – transizione ecologica e nuove generazioni”, la XX edizione dell’Horcynus Festival, a cura della Fondazione Horcynus Orca e della Fondazione di Comunità di Messina.

 

L’appuntamento di apertura è al Parco Horcynus Orca, alle 19.30, con l’autrice messinese Nadia Terranova che, per la prima volta “in presenza” nella sua città, presenta il suo ultimo libro Trema la notte(Einaudi), pubblicato a febbraio 2022. Dialogherà con l’autrice Anna Mallamo, l’evento è organizzato in collaborazione con Feltrinelli Messina.

 

“Non era mai accaduto che aspettassi tanto per presentare un mio libro a Messina – spiega Nadia Terranova – ma questo nasce un mese prima di mia figlia. Tra la gravidanza, il parto e la pandemia non mi è stato possibile venire prima. Questo per me è anche il romanzo in cui la città è più coinvolta, perché entro nella sua storia collettiva, non solo attraverso il mio sguardo. Quindi sì, sono emozionatissima”. Emozione che si rafforza nelle circostanze specifiche. La presentazione di Trema la notte si terrà, infatti, nei luoghi dell’Horcynus Orca, il romanzo di Stefano D’Arrigo che Nadia Terranova ha letto “con la foga, ma anche la determinazione, dei vent’anni. È un libro complesso, totemico. Chiunque scriva ambientando le sue storie sullo Stretto deve farci i conti, è una fortuna avere un gigante del genere come nume tutelare ma bisogna stare anche attenti a non farsene schiacciare, cercando sempre e comunque in modo originale la propria voce”.

 

La XX edizione dell’Horcynus Festival è legata alla ricerca, nella letteratura, nella musica, nel cinema e nell’arte in generale, di quegli “orizzonti” capaci di contrastare le diseguaglianze economiche, sociali e di riconoscimento e i processi di mutamento climatico, per garantire il diritto al futuro delle giovani generazioni. “Sono preoccupata per questo futuro – dice a proposito la scrittrice – In questo ultimo periodo ho assistito agli incendi di Roma, ho cercato di dare voce all’angoscia, ne ho scritto. Mi auguro di trasmettere a mia figlia la possibilità di sentirsi parte di una natura più grande, proprio a lei che porta il nome di un astro, Luna, vorrei dire che l’universo è sempre qualcosa che ci riguarda”.

E sui suoi personali “orizzonti”? “In ottobre uscirà un mio nuovo libro – anticipa Nadia Terranova -, una fiaba per tutte le età. E mi sto dedicando alla scrittura cinematografica collaborando ad alcune sceneggiature, un lavoro nuovo per me. La scrittura è sempre il mio orizzonte, e per questo cerco di spostarlo sempre un po’ più in là”.

Il programma completo del Festival, fino al 4 agosto, è disponibile sul sito https://www.horcynusorca.it/. L’ingresso è sempre gratuito, con prenotazione obbligatoria al numero 0909032759.

 

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cultura

L'incontro è stato aperto dai saluti del Sindaco di Messina, Federico Basile,

Cultura

Presenterà la sua ultima pubblicazione edita da La Nave di Teseo "Trilogia degli specchi"

Pubblicità

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio