Connettiti con noi

Cerca articoli o argomenti

Senza categoria

Trasferta vincente per il Messina Volley: 3-0 sulla WeKondor Catania

Consolida il terzo posto in classica

 

Il Messina Volley torna con una vittoria per 3-0 dalla trasferta di Catania contro la WeKondor e consolida il terzo posto in classica nel Campionato di Serie C femminile FIPAV. Le giallo-blu di mister Danilo Cacopardosi impongono in tre set su una giovanissima squadra, di prospettiva, ben diretta da coach Garozzo. Nel primo set le peloritane partono con un +5 (1-6) dettato dai tre punti di Giulia Mondello, i due di Michela Laganà e lo spunto di capitan Francesca Cannizzaro. Il tecnico etneo chiama time-out, ma al rientro il trend non cambia con l’ace di Laganà a tracciare il +8 (1-9). Un altro ace, stavolta di Cannizzaro, sigla il +11 (4-15), mentre l’ace di Giovanna Biancuzzo e altri due acuti di Laganà (ace e pallonetto) determinano il +14 (5-19). Coach Garozzo chiede la sua seconda pausa, ma al rientro la palla a terra di Mondello detta il +16 (5-21). Le padrone di casa si scuotono e accorciano a -13 (8-21) grazie a Spampinato, Radicella e l’ace di Pecoraro. Capitan Aiello e compagne sfruttano l’impasse delle peloritane e riducono il gap a -11 (12-23). Le ragazze giallo-blu si ricompattano e riescono a chiudere il set a proprio vantaggio (13-25) grazie al punto di Cannizzaro. Il secondo si apre a firma etneacon il vantaggio di tre lunghezze (4-1) con Spampinato, Lo Piccolo e la pipe di Pecoraro. Il Messina Volley reagisce e trova il pari (5-5) con Cannizzaro (2 volte), G. Biancuzzo e Sara Arena. Le locali tornano avanti (+2; 9-7) con Pluchino e Spampinato, con Cannizzaro a trovare il pari poco dopo (10-10). Dopo un batti e ribatti le giallo-blu realizzano un break di 4 punti che gli consente di portare il risultato sul 15-11 a proprio favore, grazie ai due punti di G. Biancuzzo e l’ace di Giulia Spadaro. Coach Garozzo chiama time-out e, dopo l’ace di Spadaro (+5; 11-16), le locali accorciano a -3 (13-16) con Radicella. G. Biancuzzo e due volte Cannizzaro riportano le peloritane a +6 (13-19), mentre l’ace di Marano riduce a 3 (18-21) il gap fra le due formazioni. Mister Cacopardo chiama time-out e Cannizzaro risponde siglando il +5 (18-23). E’ adesso Garozzo a chiedere la pausa ed al rientro le sue atlete riescono a ricucire a -3 (20-23). L’ace di Mondello chiude il secondo set (20-25) a favore delle peloritane. Il set successivo vede le giallo-blu piazzare subito il +4 (0-4) con Mondello e l’ace di Laganà. Il coach locale chiama la pausa, che però non sortisce gli effetti desiderati visto che le peloritane vanno a +8 (0-8) con Spadaro, G. Biancuzzo e Mondello. Arena e l’ace di Cannizzaro fissano il punteggio sul 15-4 (+11) per le ospiti, con il mister etneo a chiedere la sua seconda pausa. Il rientro è caratterizzato da un batti e ribatti fino al pallonetto di Arena a concretizzare il +12 (6-18). Le locali tornano a -10 (9-19) e il set scivola con un elastico di uno-due punti da questo gap fino alla pipe di Mondello (14-25) a chiudere il match. “Era  una partita che io temevo – commenta coach Cacopardo a fine gara – perché riscontro un’alternanza di rendimento fra le partite in casa e fuori. Debbo dire che questa gara l’abbiamo approcciata bene, con una fase però in cui siamo diventati conservativi e questo è da evitare. In particolare è successo nella parte iniziale e centrale del secondo set. In linea di massima, oltre all’approccio alla gara, siamo stati bravi a non fare entrare in partita queste ragazze, cosa che ci avrebbe messo in difficoltà facendole diventare pericolose. Siamo contenti del lavoro svolto anche se c’è ancora limare alcune cose, soprattutto nel rischiare qualcosa in più in alcuni momenti della partita”.

Volley Academy WeKondor Catania – Messina Volley 0-3 (13-25; 20-25; 14-25)

Volley Academy WeKondor Catania: Pecoraro, Cardaci 4, Radicella 7, Carnevale, Romeo, Lo Piccolo 5, Spampinato 3, Pluchino 2, Mazzerbo, Marano 1, Grasso, Aiello (Cap.) (Lib. 1), Ercolano (Lib. 2). All. Garozzo, 2° All. Franceschetto.

Messina Volley:Biancuzzo G. 9, De Grazia, Panarello, Mondello 12, Laganà 7, Perdichizzi, Sorbara, Cannizzaro (Cap.) 13, Raineri, Spadaro 5, Arena 4, Biancuzzo Y. (Lib. 1).All. Cacopardo, 2° All. Rizzo

Arbitri:Saccullo di Catena Nuova e Guarnaccia di Paternò.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Sport

L’Amministrazione ha individuato il PalaRescifina quale impianto per lo svolgimento dell’importante manifestazione sportiva

Sport

In casa mamertina, soddisfazione per la prima convocazione in serie C per le due giovanissime Martina Pollicino (Under 18) e Ginevra Pino (Under 16)

Sport

Trasferta laziale amara per la Desi Shipping Akademia Messina, che sbatte contro un’agguerrita Sant’Elia e subisce la sconfitta per 3-1. Partenza che fa ben...

Sport

Il secondo posto solitario in classifica a due sole lunghezze dalla battistrada PVT Modica

Advertisement