Seguici

Cerca nel sito

Senza categoria

Ars. Variazione bilancio, De Luca (M5S): «Salva la legge sul sisma del 1908 e sbloccate assunzioni al Cas»

Grazie a due diversi emendamenti al ddl

PALERMO -«Grazie a due diversi emendamenti al ddl sulla variazione di bilancio approvato dall’Ars abbiamo messo in sicurezza la legge sulla “Istituzione della giornata della memoria del terremoto di Messina del 1908” e sbloccato sia il concorso bandito dal Consorzio Autostrade Siciliane per l’assunzione di 105 Agenti Tecnici Esattori sia l’avviso pubblico per consentire ai lavoratori ex Ferrotel ed ex Servirail di essere impiegati per il rafforzamento dei servizi di vigilanza e di manutenzione stradale del Cas». Ad affermarlo, con grande soddisfazione, è il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Antonio De Luca.

«Per superare l’impugnativa da parte del Governo nazionale della legge sulla giornata della memoria del sisma di Messina del 1908, che ho personalmente promosso e che secondo il Ministero per gli affari regionali e le autonomie guidato da Mariastella Gelmini (all’epoca in quota Forza Italia) si poneva in contrasto con la normativa statale relativa alla copertura finanziaria – spiega il parlamentare regionale pentastellato – ho presentato un emendamento utile a disinnescare l’impugnativa, grazie al quale si specifica che il patrocinio concesso dalla Regione Siciliana per l’organizzazione di manifestazioni, cerimonie e altre iniziative, nonché momenti di riflessione e approfondimento, sarà a titolo gratuito e non oneroso. Non saranno dunque impegnate risorse regionali derivanti direttamente da questa legge, che così – sottolinea l’esponente del Movimento Cinque Stelle – dovrebbe poter restare in vigore».

Per quanto concerne la selezione pubblica degli ATE, tra cui i precari storici, avviata dal Cas e bloccata per via delle disposizioni della Legge di stabilità 2022-2024, che impone il divieto di nuove assunzioni e la sospensione dei bandi già avviati, l’on. Antonio De Luca fa sapere che «il Movimento Cinque Stelle ha dato il proprio decisivo apporto per l’approvazione della norma, concordata con l’Assessore Falcone, che consente di non bloccare le assunzioni relative alle procedure avviate prima della legge 13/2022. La stessa norma oltre a salvare il concorso che riguarda gli esattori precari storici del CAS – evidenzia soddisfatto il deputato – garantisce anche il percorso di ricollocazione dei lavoratori ex Servirail e Ferrotel».

«Per tutti questi lavoratori mi sono sempre battuto sin dal mio insediamento all’Ars e mi riempie di orgoglio concludere il mio primo mandato da deputato all’ARS vedendo il loro diritto a un lavoro stabile finalmente riconosciuto».

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio