Seguici

Cerca nel sito

Sport

È un’Akademia Sant’Anna da 10 e lode. Vittoria a Torre Annunziata

Gara 2 dello scontro palyoff al Palatracuzzi

 

 

Ennesima giornata di festa per la Sanitaria SicomAkademia Sant’Anna, che torna da Torre Annunziata con tanti motivi per continuare a sorridere. In casa della Givova Fiamma Torrese, match valido come ultima di regular season, è partita vera, con la squadra di casa che, sospinta anche dal pubblico delle grandi occasioni, tenta fino alle battute finali di impensierire le ospiti che, dal canto loro, giocano alla grande e portano a casa un 3-0 che vale l’undicesima vittoria consecutiva in stagione. Una vittoria importante anche e soprattutto perchè regala alla squadra allenata da Coach Gagliardi il vantaggio di giocare gara 2 dei playoff contro Perugia di fronte al proprio pubblico, al Palatracuzzi.

Akademia gioca una partita concreta e determinata, portando a casa i primi due set con grande autorevolezza e subendo il fisiologico ritorno delle padrone di casa, complice anche un piccolo calo di concentrazione di Muzi e compagne (che avendo conquistato due set potevano festeggiare il matematico vantaggio su Perugia) ed il tentativo delle padrone di casa di regalare una gioia al proprio pubblico. Anche nell’ultima frazione, però, le messinesi danno una grande dimostrazione di forza, non abbattendosi nonostante il sorpasso e l’allungo di Fiamma Torrese nelle battute finali e, annullando anche tre set point alle ragazze allenate da Coach Salerno, ribaltando la situazione fino alla vittoria conclusiva.

 

Lo startingsix di Akademia è il consueto: sulla diagonale palleggiatore – opposto il capitano Muzi – Varaldo, schiacciatori Martilotti e Liguori, centrali Composto e Cardoni, libero Quarto. Dall’altro lato la formazione ospite si schiera con De Luca Bossa al palleggio, opposta Prisco, schiacciatori Campolo ed il capitano Boccia, reparto centrale con De Girolamo – Figini, libero Tardini.

 

Primo punto del match siglato dalla squadra di casa, che raddoppia immediatamente. Akademia reagisce con forza e trova subito il sorpasso. Fiamma ristabilisce gli equilibri e si riporta nuovamente avanti. Per tutta la prima fase del match le due squadre continuano ad inseguirsi a vicenda, senza riuscire a trovare lo spunto decisivo per scappare via. Francesca Figini trova il punto del momentaneo +2 delle campane, vantaggio che, però, è ricucito nel giro di poco dalle ragazze di Coach Gagliardi, abili anche a trovare il punto del controsorpasso. La Sicom, una volta messa la testa avanti, a questo punto comincia ad imporre il proprio ritmo e, poco alla volta, trova i punti che le permettono di aumentare sensibilmente il proprio vantaggio. Sul 20-14 in favore delle messinesi, Coach Salerno tenta anche la carta del time out per dare la scossa alle sue ragazze. La musica, però, non cambia e le peloritane trovano agevolmente i punti per portare a casa la prima frazione di gioco (25-16).

 

Akademia comincia male il secondo set: partenza sprint delle padrone di casa che piazzano un break importante e si portano sul 5-0. La squadra cara al Presidente Fabrizio Costantino non molla e, con una reazione pazzesca, piazza un break di 7-0 che vale l’immediato controsorpasso, portandosi anche sul +2 (7-5). La partita torna sui binari del sostanziale equilibrio, con la compagine messinese che gestisce i due punti di vantaggio e tiene sotto controllo i tentativi di rimonta di Fiamma Torrese.  Più volte le ospiti durante il set provano a prendere il largo trovando, però, le resistenze delle ragazze di casa, determinate a tentare di rientrare in partita. Sul 22-18 per le ospiti, Coach Salerno spende il suo time out per provare il tutto per tutto. Il risultato, alla fine, non cambia: Akademia trova i tre punti che le consentono di conquistare il secondo set e, soprattutto, la certezza di avere almeno quel punto necessario per superare Perugia, in termini di punti finali in classifica, e guadagnare il vantaggio di giocare gara 2 dei playoff tra le mura amiche del Palatracuzzi.

 

Il terzo set inizia con uno sprint deciso di Akademia che si porta sul 7-1, costringendo al time out il Coach di casa. Al rientro in campo Elisa Maria Garofalo, che aveva iniziato il set al posto della Martilotti, è costretta a rimanere ai box a causa di una botta alla caviglia, sostituita nuovamente dalla numero 6. La Sicom continua a giocare con grande decisione ed autorità e tiene a debita distanza le padrone di casa che, però, poco alla volta riescono a rosicchiare qualche punto, spinte anche da un pubblico calorosissimo. Sul 10-6 per le messinesi, Coach Gagliardi cambia in cabina di regia, sostituendo capitan Muzi con Ludovica Fabbo, ed in attacco, con Marianna Iannone al posto di Barbara Varaldo. Il vantaggio di Akademia poco alla volta si assottiglia e, sul +2, la panchina ospite spende il time out (12-10), per spezzare il ritmo delle padrone di casa, le quali, però, procedono ad alta velocità e riescono a portarsi vicinissimo alle avversarie. Deboah Liguori metta la palla a terra per il nuovo allungo ospite, interrompendo un lungo digiuno da punti e dando la scossa alle sue, che riprendono a macinare punti. Fiamma Torrese tiene botta, si riporta immediatamente a stretto contatto e trova il nuovo pari (15-15). Ristabiliti gli equilibri il match si accende: le padrone di casa non vogliono lasciar scappare le ospiti e provano anche a mettere la testa avanti. Le ragazze di Akademia, dal canto loro, vogliono chiudere in bellezza trovando subito i punti utili a conquistare il terzo set. Ne viene fuori un bel testa a testa senza esclusione di colpi, con continui sorpassi da un lato e dall’altro che lasciano in bilico il match. Fiamma piazza un break importante e si porta sul momentaneo 21-18. La Sicom si ricompatta e si porta sotto di 1, rimettendo tutto in discussione. Il gruppo allenato da Coach Salerno arriva anche al 24-21 ma, con una grande reazione, le messinesi annullano ben 3 set point alle avversarie e si portano sul 24 pari, costringendo la panchina di casa a spendere il time out. Il venticinquesimo punto è firmato da Fiamma Torrese ma arriva l’immediato pari ospite. Barbara Varaldo piazza l’ace che vale il vantaggio delle sue ed alla fine ci pensa Ambra Composto a chiudere definitivamente la contesa, regalando il terzo set e l’incontro alla Sanitaria SicomAkademia Sant’Anna (27-25)

 

Adesso per il gruppo messinese non c’è nemmeno il tempo di rifiatare: sabato prossimo è il momento degli ambiti playoff, con il primo turno in casa della corazzata Perugia.

 

Givova Fiamma Torrese – Sanitaria SicomAkademia Sant’Anna: 0-3 (16-25, 19-25, 25-27)

 

Fiamma Torrese: Campolo 12, Prisco 12, Vujko ne, Boccia (C) 10, Perna 1, Figini 4, Manto ne, De Girolamo 1, De Luca Bossa 1, Tardini 0, Pernice ne. All. Salerno.

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Risultati

LEGA PRO GIRONE C

LEGGI ANCHE

Sport

È stato un match incredibile, combattuto e tirato fino alla fine

Sport

Il match del recupero della 18ª giornata del campionato di Serie C

Sport

Cacopardo: "Probabilmente la cosa che ci ha messo più in difficoltà è stata la loro battuta"

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio