Seguici

Cerca nel sito

Politica

Replica dell’ex Assessore alla Cultura Enzo Caruso: ma Croce da quale pianeta viene?

Secondo l’ex responsabile elle politiche della cultura : Croce disconosce ciò di cui parla

 

Aberrante o, meglio ancora, DISARMANTE quanto dichiarato dal candidato Croce su Tempo Stretto in merito alla sua idea di cultura.

L’anima culturale della nostra città è stata anestetizzata dalle scelte dell’amministrazione De Luca. Messina pretende un radicale cambio di rotta. Dobbiamo lasciarci alle spalle una fase segnata da una decadenza senza precedenti”.

Invito Maurizio Croce, ad atterrare sulla Terra, ad esplorare il pianeta Messina e a non fidarsi dell’interpretazione delle “pitture rupestri” che i suoi esperti di comunicazione gli sottopongono. La Cultura è, per definizione, CONOSCENZA,perché solo attraverso la Conoscenza si possono comprendere le cose, apprezzarle e tutelarle.

Ma Croce disconosce ciò di cui parla. Quando mai a Messina una Amministrazione ha puntato sulla Cultura in modo programmatico e progettuale come negli ultimi anni con l’Amministrazione De Luca?

È bene riportare alla memoria che lo stesso Sindaco Accorinti, in 5 anni di mandato, ha cambiato ben 4 Assessori (Todesco, Perna, Ursino e Alagna) dando riprova che la Cultura a Messina è sempre stata relegata al ruolo di Cenerentola di ogni Amministrazione, assegnata sempre all’anello più debole di ogni coalizione, producendo solo eventi sporadici, scollegati tra loro, non facenti parte di una strategia generale e organica.

Chi ha mai dato seguito a Consulte e Tavoli Tecnici,di volta in volta sbandierati come segno di “democrazia partecipata”, sempre eterea e inconsistente?

E non mi si parli di coinvolgimento; per 20 anni, insieme a tanti altri operatori, sono rimasto dietro la porta di 5 Sindaci, 3 Commissari e un numero imprecisato di Assessori, sempre ad elemosinare la loro attenzione e il loro sostegno.

Cateno De Luca ha dato una svolta convinta e di indirizzo. Mi ha assegnato la delega alla Cultura dopo avere osservato la mia storia, fatta di relazioni istituzionali, di rapporti e partenariati non solo locali e il mio stile di “centrocampista”, proteso ad impostare il gioco e “passare la palla” in favoredell’azione di squadra.

Dopo appena un mese dalla mia nomina ad Assessore alla Cultura, il 27 Novembre 2019 oltre 600 operatori dei vari comparti del Turismo, Cultura e Terzo Settore hanno risposto al mio appello al Palaculturain una Conferenza Generale, alla quale erano presenti Giovani, Educatori, Dirigenti Scolastici, Docenti, Associazioni Culturali e Musicali, ProLoco, Teatri, Artisti, Librerie, Biblioteche, Agenzie di Viaggio, Operatori del Turismo e della Cultura, Consigli di Circoscrizione e rappresentanti Istituzionali del Teatro, Museo, Soprintendenza, Marina Militare, Comando Zona Fari, Brigata Aosta, Agenzia delle Dogana e Camera di Commercio.

A seguito dell’incontro di lancio del dettagliato programma, preceduto da una meticolosa analisi dei vari settori,supportata da dati, delle criticità e dei punti di forza del territorio messinese, sono stati censiti in una Banca Dati118 Operatori Culturali, 60 Operatori del Turismo, 80 referenti del settore Giovanilied Educativo, 18 Referenti del Settore del Volontariato.

Lo stop causato dalla pandemia, dopo solo tre mesi dall’inizio del mio mandato, anche se ha compromesso le modalità di attuazione di quanto programmato, non ha arrestato la progettazione di un nuovo percorso di vitalità e fermento, registrato da tutti gli operatori che hanno trovato nel mio Assessorato (non temo smentita), non solo una regia, ma soprattutto un riferimento stabile e identitario, supportato dalla stampa locale e condiviso con la cittadinanza.

A titolo di esempio, inviterei il candidato Croce, prima di SPARARE… “INESATTEZZE” (politically correct!n.d.a.), a consultare, le decine di pagine riportare nella dettagliata “Relazione di fine mandato”dell’Amministrazione De Luca, dedicate alle Politiche Culturali, di cui riporto di seguito uno stralcio.

Noterà quello che, per fortuna è dimostrabile, e che cercherò di riassumere, non solo per lui, ma per i “denigratori seriali” che imperversano sui social, vera cancrena di questa bistratta e martoriata città.

Su una cosa ha ragione Croce, “Cultura, non può essere una parola vuota: è il frutto di una visione strategica all’interno di un processo di programmazione preciso”, ma non sarà certo uno che non si è mai occupato di questo ambito e che ha fatto parte di governi che non hanno lasciato una benché minima traccia in proposito, a dare lezioni a chi,prima con l’Amministrazione De Luca e adesso con Federico Basile, si impegnerà a fare del proprio meglio per rendere Messina non più una vecchia signora adagiata sul suo glorioso passato, ma una bella ragazza che avanza sorridente pronta a riprendersi il suo posto di principessa, con l’aiuto di quanti della cultura ne hanno fatto la propria mission.

  • NUOVA CENTRALITÀ CULTURALE AL PALAZZO DELLA CULTURA, intitolato ad Antonello da Messina, che è stato reso luogo identitario e attrattore turistico di percorsi interni con ambienti con specifica vocazione culturale e artistica.
  • In particolare sono stati attenzionati: La Galleria d’Arte Moderna, il Foyer, la Biblioteca “T. Cannizzaro”, L’UFFICIO STORICO “NITTO SCAGLIONE”, L’AUDITORIUM E LE SALETTE CONFERENZE.
  • LA BIBLIOTECA, malgrado le ristrettezze del periodo Covid, grazie al coordinamento dell’Assessorato alle Politiche Culturali, si è fatta promotrice di attività e richieste di contributi per progetti di lettura rivolti ad adulti e bambini con oltre 6.000 presenze, 3.550 prestiti, 11 laboratori per bambini, 6 mostre tematiche.
  • IL MAGGIO DEI LIBRI del 2021 ha registrato lapartecipazione del Comune di Messina all’evento nazionale con i seguenti risultati: 28 attività in presenza, 12 dirette, 11 video, 6 reading, 1 mostra, 1 cantiere di restauro, 11 proiezioni video, 15 presentazione libri, 5 laboratori di lettura per bambini, 10 eventi con le scuole, 2 passeggiate culturali, 2 eventi culturali dedicati ad autori (Caravaggio e Cannizzaro /Dante), 20 Enti coinvolti.
  • Teatro Immersivo, saletta multimediale, Pinacoteca digitale. Collaudati, dopo 10 anni di fermo, gli ambienti multimediali riferiti al progetto “Le Scalinate dell’Arte -2”
  • Realizzata la Mostra Permanente della Vara e dei Giganti
  • Deliberata la chiusura GAMM per Grandi Mostre
  • Recuperati e trasferimenti dei Busti dei personaggi storici depositati presso la Scuola Crispi-Pascoli e ora esposti presso la Biblioteca Comunale.
  • Affidato il restauro del bozzetto della “Regina del Peloro” dello scultore Antonio Bonfiglio
  • Recuperatal’antica epigrafe dell’Acquedotto del fiume Camaro
  • Completa la catalogazione dei testi appartenenti al Fondo Capria (Fondo specialistico in Storia contemporanea e dei partiti politici)
  • Acquisito il Fondo “Lucio Barbera” e “Francesco Musolino”
  • Istituitala Cineteca Comunale e traferita la collezione di bobine e manifesti depositata presso il Teatro Vittorio Emanuele”
  • Concluso il Laboratorio di Restauro del Giornale “Il Marchesino” a cura dell’Istituto del Restauro e della Soprintendenza ai BB CC AA

 

Sotto la Guida dell’Assessorato, dal 2021, laBiblioteca ha effettuato richieste di contributi e finanziamenti così come segue:

  • richiesta di Contributo Regionale per acquisto pubblicazioni e attrezzature per l’anno 2021 con nota n. 54014 del 25/02/2021 ed è in attesa di conoscere il decreto Regionale di assegnazione somme.
  • partecipazione al Bando “Città che Legge 2021” promosso dal Cepell con una proposta progettuale dal titolo “Un ponte di libri per Messina” con nota n. 89378 del 30/03/2021
  • richiesta di Contributo Regionale per l’anno 2021 con nota n. 103409 del 14/04/2021 per il Centenario della morte di Tommaso Cannizzaro
  • Avvio Progetto e programmazione attività “Dalle parole ai Fatti” di cui il Comune di Messina è partner, selezionato come progetto vincitore nell’ambito del Bando Biblioteche e Comunità che prevede laboratori di lettura per bambini e attività di integrazione con comunità straniere, presentazione di libri e coinvolgimento di famiglie in biblioteca
  • richiesta di Contributo ai sensi del D.G. n. 138 del 15/03/2021 per l’assegnazione delle risorse del Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario
  • progetto “Leggere prima di Leggere” grazie al quale la Biblioteca ha ricevuto mobili e libri per bambini.

 

SPAZI DI AGGREGAZIONE E CULTURA:

  • Arena Cicciò: Appaltati e completati i lavori di recupero e messa in sicurezza; nel gennaio del 2019 l’Arena è stata restituita alla fruibilità della collettività e all’utilizzo per le attività istituzionali.
  • Resi agibilil’Arena Villa Dante e il Palarescifina
  • Progettato il rifacimento del teatro all’aperto di Forte Ogliastri
  • Messina Città di Antonello: Progettazione dellaCasa- Museo di Antonello.Predisposto un progetto di demolizione e riedificazione di uno stabile comunale per la partecipazione al “bando per la realizzazione di progetti pilota volti allo sviluppo del tessuto imprenditoriale territoriale” ai sensi del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico e del Ministro dell’Economia e Finanze del 30 novembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 25 gennaio 2021, n. 19, e selezionato dalla Società Di Gestione Del Patto Territoriale di Messinacon un finanziamento di 650.000 €.

 

Eventi Culturali e Commemorativi

  • Commemorazione del Terremoto del 1908 – dicembre 2019, 2020, 2021
  • Mostra diffusa “Come l’Araba Fenice. Il Laboratorio della Rinascita dopo il Terremoto del 1908 in collaborazione con Archivio di Stato , Genio Civile, Soprintendenza, Bibliota Regionale, Biblioteca e Archivio Storico Comunale.
  • Commemorazione del Giorno della Memoria e della Giornata del Ricordo nelle edizioni 2020 – 2021 e 2022.
  • Commemorazione dell’80° anniversario del Primo Bombardamento su Messina
  • Iscrizione della città di Messina alla Festa Europea della Musica – edizioni 2020 e 2021
  • Giornate di Primavera del Fai – edizioni 2020 e 2021
  • Inserimento della città di Messina nell’evento “Le Vie Dei Tesori” – edizione 2021
  • 450° anniversario della morte di Caravaggio:
  • Allestita presso S. Maria Alemanna la Mostra di Alex Caminiti: “Lena” in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione
  • Convegno Scientifico “Caravaggio e i Caravaggeschi a Messina”, alla presenza del Sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini
  • 450° anniversario della battaglia di Lepanto e della presenza a Messina di Miguel De Cervantes nel grande ospedale
  • Mostra in occasione del 700° Anniversario della morte di Dante Alighieri
  • Mostra in occasione del 100° Anniversario della morte di Tommaso Cannizzaro

 

  • Inaugurazione delle Panchine Letterarie poste rispettivamente davanti al Palacultura a cura dell’Associazioni Moglie dei Medicie davanti alla Biblioteca del Liceo Maurolico a cura del Liceo Maurolico
  • Rassegna nazionale “Messina e il giornalismo, incontri a tu per tu con giornalisti scrittori”a cui hanno preso parte giornalisti affermati nel panorama nazionale: Francesco Borgonovo, vicedirettore “La Verità”, Micaela Palmieri, conduttrice del TG1, Ernesto Assante, critico musicale “La Repubblica”, Carlo Verdelli, editorialista del Corriere della Sera, Marco Frittella, conduttore “Unomattina” Rai Uno, Angelo Polimeno Bottai, Vicedirettore del TG1.
  • Rigenerazione Urbana:Mostra di 13 artisti contemporaneisullascalinata rosa donato
  • Notte d’Arte– 2 e 3 ottobre 2021 con la partecipazione di centinaia di artisti e performer.
  • È stato restituitoal suo originale decoro il Pianoforte della Galleria V. E. ed esposto nel Foyer del Palacultura
  • Approvazione della Delibera di Giuntaper regolamentare i criteri di sepoltura di Cittadini Messinesi “Illustri e Benemeriti” nell’area dedicata presso il Gran Camposanto

 

eventi estivi

  • Ferragosto 2020 e 2021. Eventi culturali legati alla Vara e ai Giganti in periodo di pandemia
  • Estate 2020 -“Messina Social Walk”organizzato il Calendario 2020 Estivo a Villa Dante per la Messina Social City con il coinvolgimento di 18 artisti.
  • Eventi estate 2021 -“Messina RestArt”

Selezionate50 proposte da parte di Associazioni culturali e musicali, di operatori dello spettacolofortemente danneggiati dalla pandemia,edieci Bande Musicali.

Gli eventi di maggiore richiamo sono stati promossi, d’accordo con il Laboratorio Turistico, mediante l’acquisto di biglietti da mettere a disposizione delle strutture ricettive, con l’obiettivo di incentivare l’offerta turistica.

 

Eventi Natalizi

  • 2019 – Organizzazione degli eventi culturali inseriti nel Cartellone natalizio
  • 2020 – KULTURAVIRUS (MISURA 2)
  • Organizzato il calendario degli eventi del Natale 2020 con l’esibizione di 20 artisti a S. Maria Alemanna e delle Commemorazioni del Terremoto del 1908.
  • 2021 – MESSINA IL NATALE DELLA RINASCITA
  • Allestito un ricco cartellone di eventi nell’ambito del Piano Promozionale “Messina, Città degli Eventi e della Musica”, attraverso Concerti ed esibizioni di artisti di caratura nazionale, di giovani artisti, band emergenti, orchestre, quartetti, corali, bande, danza, folk, jazz, pop, gospel nei palazzi storici, nei teatri minori, nei cinema, nei villaggi, nelle piazze, quartieri, rioni, locali, casali, chiese, cortili, gallerie, cinema, teatri.

 

 

Valorizzazione del Patrimonio Fortificato

Firmato il Protocollo d’Intesa con l’Agenzia del Demanio per la concessione e gestione di beni patrimoniali legati al patrimonio fortificato.

Restyling Forte Ogliastri – Giornate di Primavera del FAI

Coordinato Cantiere di Servizio per ridare decoro al Forte Ogliastri, scelto dal FAI di Messina per le Giornate di Primavera 2021.

Fornito supporto logistico al FAI con le Società Partecipate Messina Servizio e AMAM all’organizzazione e alla comunicazione con l’Ufficio Stampa.

Valorizzazione e promozione dell’intero Sistema fortificato nell’ambito del protocollo “FARO per i Forti, Forti che uniscono”.

Gemellaggio sistemi fortificati Messina-Genova con Assessore Stefano Garassino Comune di Genova

 

Commenta la notizia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Politica

La legge regionale limita al Sindaco, agli Assessori comunali, e al Presidente del Consiglio Comunale l’adeguamento delle rispettive indennità

Politica

Garantire un servizio di trasporto che non penalizzi cittadini residenti in territori meno favoriti

Politica

“Ero entrata nel partito quando in Sicilia la Lega era all1%"

Pubblicità

Copyright © 2022 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio