Cerca articoli o argomenti

Politica

La marcia di Cateno De Luca arriva a Capo d’Orlando

Accolto da molti cittadini e sostenitori

Quando erano da poco trascorse le ore 11:00 il leader di Sicilia Vera e candidato alla presidenza della regione siciliana ha fatto il suo ingresso a Capo d’Orlando.

29.5 i chilometri percorsi partendo da Gliaca di Piraino di cui 18.9 km a piedi e 10.6 km in bici.

De Luca è in cammino diretto a Palermo dallo scorso 20 luglio e ha già percorso oltre 150 km attraversando fino ad oggi già 31 comuni.

La prima tappa della giornata come da programma è stata a Capo d’Orlando dove De Luca ha presentato il 5^ “comandamento” programmatico.

Ad attenderlo una folla di sostenitori che ha scelto di trascorrere la domenica mattina ascoltando De Luca.

Ogni giorno, infatti, da quando è iniziato il cammino, De Luca illustra i punti più importanti su cui verrà elaborato il suo programma di governo.

Burocrazia, continuità territoriale, risanamento dei conti, giovani. Questi gli argomenti affrontati fino ad oggi e ai quali si è aggiunto quello legato alle infrastrutture.

Il 5^ punto programmatico, infatti, riguarda la necessità di affrontare questa tematica particolarmente spinosa per la Sicilia.

“È necessario, ha spiegato De Luca, conquistare la normalità infrastrutturale dei trasporti su gomma, ferro e mare, ponendo al centro della pianificazione e della concertazione Stato/Regione il completamento in 10 anni della rete ferroviaria, autostradale e stradale, da affidare ad una gestione regionale virtuosa, come opera simbolo della strategia di sviluppo trainante per tutte le altre infrastrutture in Sicilia. Non ho mai nascosto che ritengo la realizzazione del ponte sullo Stretto fondamentale. È una prospettiva che renderà competitiva la Sicilia, ma nel frattempo bisogna procedere alla messa in sicurezza delle autostrade e realizzare il doppio binario. Oggi, in queste condizioni, la freccia bianca ad esempio non ci serve a nulla.   Se si fa camminare una Ferrari su una strada sterrata è ovvio che non farà una prestazione superiore di una semplice cinquecento.  Eppure, c’è stata pure l’inaugurazione. Noi dobbiamo liberare la Sicilia da una politica fatta di comunicati stampa, da quella politica che punta sull’apparenza e se ne frega della sostanza.”

La giornata di oggi prosegue ripartendo da Capo D’Orlando alle ore 16:30 verso Caprileone, Torrenova, Sant’Agata di Militello percorrendo 16.6 km (14.4 km a piedi / 2.2 km in bici). A Sant’Agata di Militello alle ore 21:30 è in programma il momento di confronto.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Paolo Tomasello: «Ringrazio il mio predecessore e tutta la Giunta Regionale per il sostegno. La parola d’ordine sarà: innovazione. Presto elezioni anche per Confcommercio...

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio