Connettiti con noi

Cerca articoli o argomenti

Politica

Basile sindaco a Messina, De Luca: gli effetti si propagano in Sicilia e nel Paese

“Il risultato elettorale di Messina condizionerà gli equilibri politici regionali e nazionali.”

“Lo avevamo detto in tempi non sospetti, il risultato elettorale di Messina condizionerà gli equilibri politici regionali e nazionali.” Lo afferma Cateno De Luca, leader di Sicilia Vera nel corso dell’incontro con la stampa che si è svolto oggi pomeriggio a Palermo.
Al suo fianco il sindaco neoeletto di Messina Federico Basile, il deputato regionale Danilo Lo Giudice, il portavoce di Sicilia Vera Ismaele La Vardera e l’europarlamentare Dino Giarrusso.
Cateno De Luca analizza lo straordinario risultato elettorale raggiunto nella città dello Stretto. Federico Basile sindaco al primo turno con oltre il 45% delle preferenze e la conquista del premio di maggioranza.
“Il risultato raggiunto, commenta De Luca, apre a nuovi scenari. In queste ore mi stanno chiamando in molti. Anche il presidente dell’assemblea Gianfranco Miccichè mi ha cercato, ma non ci siamo ancora sentiti. So che il dato di Messina segna il destino di Musumeci. Sinceramente, afferma De Luca, spero che la sua candidatura sia confermata. Sono però certo che presto anche Giorgia Meloni lo abbandonerà al suo destino. Sicilia Vera si sta preparando per affrontare questa nuova battaglia che mira a dare la spallata finale alla banda bassotti della politica. Stiamo lavorando ad un nuovo modello politico, in particolare con Dino Giarrusso condividiamo l’idea di un nuovo movimento meridionalista. A Dino riconosciamo il merito di aver contribuito a smascherare il movimento 5 stelle.”
“Il flop del M5S, ha affermato l’europarlamentare Dino Giarrusso, dipende dal M5S.
 L’alleanza col Pd è una scelta suicida del Movimento. Non è   un’alleanza, è un tappetino.      Il flop era annunciato perché segue una serie di scelte suicide che  tradiscono totalmente i valori del Movimento – ha aggiunto – E’ finita
 la partecipazione, sono stati uccisi i gruppi sul territorio, e questa è la ragione che mi ha fatto guardare con interesse a Cateno De  Luca”.
“Prima L’Italia e Salvini, ha aggiunto De Luca rispondendo ai giornalisti, hanno contribuito al raggiungimento del 40%. Salvini ha compreso il progetto di Messina e molto probabilmente sarà presente domenica, ovviamente prima dovrà chiedermi scusa per quanto detto in occasione del mio arresto. So che era stato tratto in inganno da alcune affermazioni che gli avevano riferito, ma non torno indietro su questo aspetto perché nella vita prima di essere politici bisogna essere uomini.”
nella foto da sx : La Verdera, Giarusso, De Luca, Basile, Lo Giudice
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

La domanda di iscrizione all’Albo unico degli scrutatori ha carattere permanente e deve essere presentata soltanto una volta

Cultura

Ordinario di Anatomia veterinaria e Prorettore all’Internazionalizzazione dell’Università di Messina

Politica

A fine del rapporto con l’attuale maggioranza del sindaco Mario Bolognari

Attualità

La FIAP (Federazione Italiana Associazioni Partigiane) si riorganizza in Sicilia, attraverso l’elezione di un nuovo presidente regionale del sodalizio, costituito nel 1949 da partigiani...

Advertisement

Copyright © 2023 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio