il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

"Come è stato possibile inaugurarlo?". Un’interrogazione dopo un confronto sui luoghi con l’associazione “Area Verde Zaera

I consiglieri del M5s: «Ecco le condizioni in cui versa il nuovo “Mercato Zaera”

Stampa
Il gruppo consiliare presenta un’interrogazione dopo un confronto sui luoghi con l’associazione “Area Verde Zaera”, effettuato da Cristina Cannistrà e Renato Coletta: «Criticità strutturali e gestionali, problemi di decoro e sicurezza carente». Sotto la lente dei pentastellati anche il parcheggio ad oggi inutilizzabile e alcuni boxancora chiusi e non assegnati
 Materiali e finiture inadeguati, carenze strutturali e problemi gestionali e di sicurezza, dovuti anche ai varchi del mercato privi di chiusure che lasciano l'area accessibile anche nelle ore notturne. è lostato in cui versa il nuovo “Mercato Zaera”, inaugurato in pompa magna appena qualche mese fa, a Giugno del 2021, a distanza di circa due annie mezzo dall’aggiudicazione dei lavori di rifacimento. A denunciare le criticità dell’area sono i consiglieri comunali del M5sAndrea Argento, Giuseppe Fusco e Cristina Cannistrà, che hanno presentato un’interrogazione urgente al sindaco Cateno De Luca e agliassessori Dafne Musolino e Salvatore Mondello a margine di unsopralluogo effettuato dalla capogruppo e dal vicepresidente della IVMunicipalità Renato Coletta.«Abbiamo deciso di effettuare un sopralluogo – spiega Cristina Cannistrà- dopo la denuncia dei commercianti dell’Associazione “Mercato areaverde Zaera”, che hanno chiesto spiegazioni alla Giunta sui tantiproblemi riscontrati. La situazione corrisponde a quanto segnalatodall’associazione, per quanto riguarda le condizioni strutturali,l’utilizzo parziale della struttura, alcuni errori di progettazione easpetti organizzativi e gestionali».Varie le anomalie segnalate dai rappresentanti: dalla mancanza diprotezione dei varchi, privi di chiusure e di un impianto di videosorveglianza, alla pavimentazione inadeguata per un’area mercatale,danneggiata in più punti e senza alcun trattamento diimpermeabilizzazione; dalle balaustre, in parte divelte e dissaldate,all’assenza di scivoli per disabili; dai problemi di deflussodell’acqua, alle caditoie delle acque piovane dei marciapiedi,completamente occluse dal manto stradale e dalla pavimentazione direcente installazione.Non va meglio sotto il profilo del decoro: «Ogni mattina – commentano iconsiglieri - l’area si presenta in stato di degrado, tant’è che icommercianti sono obbligati ad anticipare l’orario di apertura perprovvedere alla pulizia dell’area come, per esempio, nelle scaled’ingresso a sud/est, utilizzate come servizi igienici a cielo aperto,in un luogo in cui si vendono prodotti alimentari».Sotto la lente dei pentastellati anche alcuni box ancora non assegnati,che limitano il potenziale attrattivo del plesso mercatale, così comel’inaccessibilità del parcheggio, privo in parte delle griglie di scoloe ad oggi non fruibile per la mancata richiesta e/o autorizzazione deiVigili del Fuoco, “probabilmente a causa del non rispetto delle altezzeindicate dalla norma di agibilità”.«Ci viene inoltre riferito che non è stata comunicata la quota delcanone mensile agli affidatari dei box, che non sanno quali sono iservizi inclusi e i costi della gestione delle aree comuni», concludonoi consiglieri, che chiedono chiarimenti all’Amministrazione suglieventuali interventi per adeguare la struttura alle norme di legge e suipassaggi amministrativi “che abbiano permesso l’inaugurazione delmercato senza che lo stesso fosse in possesso di tutte le dovuteautorizzazioni, soprattutto quelle relative all’area parcheggi”.
giovedì 16 settembre 2021


    Vai a pagina
    segui il meteo