il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Il capogruppo del M5s: "Una situazione inaccettabile"

Andrea Argento: «Gli arbitri messinesi costretti ad allenarsi in mezzo alla strada

Stampa
«Ormai da più di un anno gli arbitri di Messina sono costretti ad allenarsi in mezzo alla strada o nella corsia del tram: una situazione inaccettabile che penalizza l’intero settore, compromettendo la preparazione sportiva in vista degli incontri e mettendo a repentaglio la loro incolumità». Così, in una nota, il capogruppo del M5s Andrea Argento, che chiede al sindaco Cateno De Luca e all’assessore allo Sport Francesco Gallo di trovare al più presto una soluzione, invitandoli a mettere a disposizione della sezione Aia cittadina una struttura adeguata, come avviene in tutto il resto d’Italia.
«Nonostante le varie segnalazioni dei mesi scorsi, riprese anche dalla stampa – prosegue – ancora oggi gli arbitri cittadini non hanno un posto in cui svolgere la loro preparazione e non hanno la possibilità di accedere agli impianti comunali, trovandosi obbligati ad allenarsi sul cemento, con tutto ciò che ne consegue».«Un vero e proprio paradosso, considerando per di più l’alto valore degli arbitri cittadini, fra i massimi esponenti dello sport messinese, a partire da Alberto Santoro, nominato di recente miglior arbitro della Sicilia, che dallo scorso settembre dirige le partite del campionato di calcio di serie A e B», conclude.
mercoledì 25 novembre 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo