il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La CCSVI SICILIA presieduta da Gianfranco Pistorio con la collaborazione dell’avv. Silvana Paratore ha ideato una iniziativa social

Sabato 30 maggio,la giornata mondiale della sclerosi multipla

Stampa
In occasione della giornata mondiale della sclerosi multipla che si terrà giorno 30 maggio, la CCSVI SICILIA presieduta da Gianfranco Pistorio con la collaborazione dell’avv. Silvana Paratore ha ideato una iniziativa social avente come obiettivo quello di parlare di sclerosi multipla. è infatti fondamentale che di questa malattia ciascuno, anche se non direttamente coinvolto, riceva informazioni corrette, per comprenderne difficoltà e complessità ha spiegato Pistorio
Dare visibilità alla sclerosi multipla (SM)” è il messaggio che andremo a lanciare in occasione della Giornata Mondiale della sclerosi multipla per comprenderne i suoi aspetti più nascosti, affinchè le persone con SM vedano un futuro libero dalla malattia” ha affermato Silvana Paratore .L’invito è quello di postare sulla pagina facebook CCSVI SICILIA, un selfie su come si sta affrontando il periodo di emergenza sanitaria. Oltre alle foto anche una serie di micro-interviste con neurologi, psicologi e altre figure professionali coinvolte nel mondo della sclerosi multipla nonché anche dirette con persone con SM che racconteranno le loro esperienze straordinarie. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. In Italia sono 122 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.400 nuovi casi ogni anno
1 diagnosi ogni 3 ore. Il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni. La SM colpisce le donne due volte più degli uomini. 
La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone. 
Per questo è fondamentale sostenere la ricerca.
venerdì 29 maggio 2020


    Vai a pagina
    segui il meteo