il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La Bellezza, in arabo JAMAL, è tema fondamentale della diciannovesima edizione dell’Horcynus Festival

Festival Horcynus: al via la retrospettiva dedicata ai corti di Buster Keaton

Stampa
 La Bellezza, in arabo JAMAL, è tema fondamentale della diciannovesima edizione dell’Horcynus Festival che, partito il 19 luglio con il concerto del Paolo Fresu Trio, proseguirà con le sue attività fino al 5 agosto nella sua sessione estiva, per poi riprendere i lavori in autunno. 
Ieri,con lo splendido concerto reading dei Casa Munnu, Biagio Guerrera e Puccio Castrogiovanni hanno svelato in musica e versil’ultima raccolta di racconti poetici scritti dal Guerrera, poeta e cantore catanese amato da Andrea Camilleri e pubblicata dalla casa editrice Mesogea nella primavera del 2021: una Casa Mondo che diventa un piccolo microcosmo di voci in dialetto siciliano per raccontare gli amori, le passioni e le contraddizioni della terra che abitiamo. Oggi domenica 25 luglio, a partire dalle ore 21.00, al via la retrospettiva dei Corti di Buster Keaton, attore, regista e sceneggiatore statunitense considerato uno tra i più acclarati maestri del cinema muto classico. Alle 21.15 in programma la proiezione di COME NIENTE di Davide Como (99’)con Franco Oppini, Valentina Bivona, Greta Mecarelli, Victor Carlo Vitale, Andrea Bruschi, Federico Antonucci, Fausta Ascoli. Greta e Caterina, sorelle cresciute in una famiglia difficile, vengono affidate per i mesi estivi al nonno Franco, scorbutico e anaffettivo, sopravvissuto al grande terremoto del centro Italia. Greta è una promessa del calcio femminile, mentre Caterina è ancora una bambina che indossa un casco magico per parlare agli alieni, nascondendo così tutti i suoi fantasmi. Due corpi estranei in un paese che le respinge, costrette a vivere nelle casette prefabbricate, le SAE (soluzioni abitative di emergenza), pochi metri quadrati da condividere con un nonno che non le vuole e che non sa abbracciarle. Ma quando Franco imparerà a prendersi cura di loro, scopriranno un legame mai esplorato che segnerà il riscatto di tutti. Domani 26 luglio partirà il laboratorio narrativo per l’infanzia (4-7 anni) su Il treno di Salah El Mur(Edizioni Mesogea) a cura di Anita Magnoe prenderà il via anche l’atteso Festival del Cinema Spagnolo con la proiezione de LA INOCENCIA di Lucia Alemany (Spagna 2020, 92’). Proseguirà dalle 21 anche la retrospettiva Corti di Buster Keaton.Ospiti del giorno Federico Sartori e Iris Martin Peralta con i registi in collegamento. Ingressi contingentati e prenotazione obbligatoria al 344.2037197 – 0909032759.
domenica 25 luglio 2021


    Vai a pagina
    segui il meteo