il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Sketch, imitazioni, musica e il ricordo speciale di Anna Marchesini

ComicitÓ e amicizia in “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show

Stampa
In una scenografia semplice ma luminosa, composta da quadrati di luci sul fondale e luci colorate vaganti per il palcoscenico, si muove la macchina della comicità di Massimo Lopez e Tullio Solenghi, che tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio.
Entusiasmo, passione e tanta ilarità. Sono gli ingredienti dello spettacolo “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show” in scena al Teatro Vittorio Emanuele di Messina fino a domenica 16 febbraio. Due ore di divertimento puro, per uno show a tutto tondo che tra una carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni trascinano il pubblico in un umorismo che segue un unico filo conduttore: fare divertire.
Lopez e Solenghi, complici e amici, con molta semplicità portano sul palco un Amleto multietnico, Maurizio Costanzo che intervista Giampiero Mughini, i due Papi Francesco e Ratzinger, calati nella realtà di un ménage domestico, e ancora Romano Prodi, Conte, Pertini, Andreotti e Berlusconi.
Tanti i momenti musicali affidati a Massimo Lopez insieme alla Jazz Company con le imitazioni di Patty Pravo presentata da un Solenghi nelle vesti di Pippo Baudo, Domenico Modugno, Giorgio Gaber e Frank Sinatra. 
I due attori hanno parodiato il duo Ornella Vanoni e Gino Paoli, e Frank Sinatra e Dean Martin. 
Una comicità, coesa e fluidamente strutturata, suscitata dalle differenze dei due artisti e tradotta agli occhi della platea in legame indissolubile. Un legame che a metà spettacolo tocca le corde dell’anima con l’emozionante ricordo di Anna Marchesini, la compagna di scena del famoso trio, “nell’emozione di quell’istante, nel gioco inesauribile dell’esser stati insieme accanto a te, anche stasera che ripetiamo quel nostro magico gioco, tu sia ancora qui, accanto a noi, Anna”. 
Il finale è affidato a Lopez che canta “My Way” scenicamente disturbato da Solenghi che balla con la cantante, e tutto intorno un fascio di luci delle torce dei cellulari per creare un’atmosfera di grande poesia. 
In scena al Teatro Vittorio Emanuele: 
Sabato 15 febbraio 2020, ore 21:00 - Turno B 
Domenica 16 febbraio 2020, ore 17:30 - Turno C
sabato 15 febbraio 2020

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo