il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

Il libro inaugura la collana “Fede e Poesia”

“Dante e la Bibbia”, il viaggio mistico

Stampa
In occasione del 750esimo anniversario della nascita del padre della “Divina Commedia”, a Messina, nel Salone della Bandiere di Palazzo Zanca, è stato presentato il libro “Dante e la Bibbia. L’ispirazione scritturistica del viaggio ultraterreno del “Divin Poeta”” (Leonardo Da Vinci) del prof. don Vincenzo Massimo Majuri.
All’evento, moderato dal Prof. Santi Calderone, docente di Filosofia, sono intervenuti l’autore, la Prof.ssa Francesca Frazzica, docente di Lettere e il Rev. Prof. don Michele Viviano, docente di Sacra Scrittura.
Il libro inaugura la collana “Fede e Poesia” e costituisce il primo lavoro di una trilogia Dantesca che verrà sviluppata e completata durante l’anno corrente, tra giugno e settembre.
Il volume curato nei minimi particolari, dalla parte grafica alle illustrazioni, (si possono trovare al suo interno delle tavole a colori in 3D, relative a ciascun regno dantesco ultraterreno, e un appendice, dove sono riportati i testi dei papi Benedetto XV e Paolo VI dedicati a Dante Alighieri), ha la capacità come ha ricordato il prof. Calderone di “comunicare con semplicità e bravura la figura del sommo vate”. 
Trecentottanta pagine, cinquecentosessantanove riferimenti biblici, tre cantiche, cento canti sono solo alcuni dei numeri che fanno capo al corposo lavoro dell’autore. Il Majuri ci fornisce uno studio qualitativamente attento delle citazioni bibliche, riprodotte per intero alla fine di ogni cantica. Questa presenza imponente della Sacra Scrittura ci fa constatare che “i passi del poeta pellegrino riposavano sui testi della Sacra Scrittura”.
Si riesce a inquadrare quella tensione profetica della Commedia, dove Dante si figura predestinato da Dio a un viaggio mistico. Viaggio che dura circa una settimana e che ha inizio la notte del venerdì santo del 1300, quando Dante ha trentacinque anni. Il cammino che dal peccato conduce alla salvezza, vuole essere il viaggio di una redenzione individuale e insieme di un riscatto universale, che dal destino del sommo poeta si trasmette a tutta l’umanità.
Dopo la lettura di questo viaggio che ha la forza dell’avventura, toccherà con maggiore coscienza alzare lo sguardo al cielo e contemplare le “stelle”.
Foto di Antonio De Felice
wife affair why do husbands cheat redirect
cialis coupon cialis coupon cialis coupon
prescription savings cards discount prescription drug cards
venerdì 8 maggio 2015

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo