il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La jazz vocalist messinese ha ricevuto a Palazzo Zanca il riconoscimento “N. Giordano Bruno”, premio letterario assegnato ai benemeriti della Solidarietà, dell’Arte, della Cultura e della Scienza

Rosalba Lazzarotto premiata al Salone delle Bandiere

Stampa
Martedì 18 dicembre 2012, al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, si è svolta l’assegnazione del premio letterario “Amici della Sapienza”, assegnato agli studenti delle scuole di Messina che particolarmente si sono distinti per la composizione di poesie; e del riconoscimento “N. Giordano Bruno”, premio letterario assegnato ai benemeriti della Solidarietà, dell’Arte, della Cultura e della Scienza.
Tra coloro che si sono particolarmente distinti, è stata premiata anche la jazz vocalist messinese Rosalba Lazzarotto.
Rosalba Lazzarotto, compositrice ed interprete, è stata la voce di numerosi progetti musicali, e ha collaborato con grandi musicisti jazz nazionali ed internazionali, del calibro di Salvatore Bonafede, Massimo Manzi e Jerry Weinstein.
Ha ricoperto il ruolo di Direttore Artistico nell’organizzazione di varie rassegne, e di Didatta in numerosi corsi nazionali ed internazionali di musica jazz. Ha sempre utilizzato il connubio di attività di psicologa e psicoterapeuta, con quella di musicista e didatta di jazz, metodo utilissimo anche per la gestione dello stress da performance nello spettacolo.
Rosalba Lazzarotto è stata anche premiata per l’attività di promozione del jazz al femminile, è stata inserita nella rivista “Musica Jazz” nella categoria “Miglior nuovo talento italiano per il 2006".
Ha pubblicato a suo nome due CD, “Double Rainbow” e “My funny Valentine”, entrambi editi dall’etichetta “Wide Sound”.
Rosalba Lazzarotto, Direttrice della sua accademia di canto jazz e moderno con sedi a Messina e Roccalumera, e Direttrice del coro Gospel “Gospel & Jazz Family Choir”, è stata premiata per la sua intensa attività artistico-musicale, ed è stata identificata come un concreto esempio di arte e di educatrice per le generazioni future.
La premiazione della compositrice messinese ha rappresentato il chiaro esempio di come una musica “unpopular” come il jazz possa ricevere un riconoscimento così importante attraverso una persona, Rosalba Lazzarotto, che è riuscita (e continua a riuscirci giorno dopo giorno) a fare appassionare a questo genere musicale un grande numero di persone, perlopiù molto giovani, lavorando spesso e volentieri a stretto contatto con i ragazzi, e insegnando loro la cultura del lavoro in campo artistico-musicale.

Nella foto di Antonio De Felice la jazz vocalist messinese Rosalba Lazzarotto
My husband cheated on me read redirect
wife affair wife cheated redirect
metformin metformin metformin
lisinopril lisinopril lisinopril
mercoledì 19 dicembre 2012

Fabrizio Bertè

    Vai a pagina
    segui il meteo