Cerca articoli o argomenti

Cultura

Riqualificazione urbana a Messina e Savoca: gli alberi ammalorati diventano sculture grazie agli studenti

Cinque gli istituti comprensivi coinvolti nel progetto “D’Arborea Vita Viventi” che promuove innovative forme di riqualificazione urbana

 

Si svolge da marzo a maggio il progetto “D’Arborea Vita Viventi” finanziato nell’ambito del Piano delle Arti del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Si tratta di una originale iniziativa di promozione della creatività e di riqualificazione urbana, che si concretizza attraverso la realizzazione di sculture in legno, che restituiranno nuova vita ai tronchi ammalorati di alberi tagliati che si trovano dislocati nel tessuto urbano.

“D’Arborea Vita Viventi” coinvolgerà una rete di istituti scolastici, i cui studenti sperimenteranno come una soluzione dal tratto artistico-letterario possa riqualificare il degrado urbano, lasciando un segno del loro intervento, con un chiaro messaggio di rispetto degli spazi pubblici.

Capofila del progetto il Centro Provinciale Istruzione agli Adulti CPIA provincia di Messina. La rete degli Istituti partner è composta da I.C. Evemero da Messina, I.S. Bisazza, I.C. Santa Teresa di Riva e I.C. San Francesco di Paola.  Daf Project si occupa del coordinamento generale, Tao scs dei servizi connessi mentre ad occuparsi dei laboratori e interventi esecutivi è  Impronte Messina associazione culturale. Coinvolti nel progetto il DAMS di Messina, i Comuni di Messina e Savoca.

I primi laboratori sono già stati avviati negli istituti comprensivi di Santa Teresa di Riva ed al liceo Bisazza, mentre venerdì 10 marzo saranno coinvolti al progetto gli studenti dell’Istituto Evemero da Messina.

Entusiasta, già alla luce dell’avvio del progetto, il Dirigente scolastico Giovanni Galvagno: “Grazie a questo progetto arricchiamo la proposta didattica in chiave artistico-culturale per i nostri studenti, soprattutto per coloro che avranno voglia di mettersi in gioco, imparare relazionandosi con professionisti dell’arte scultorea e figurativa, e contribuendo al miglioramento del decoro dei luoghi che abitano.”

Il progetto si sviluppa in una fase laboratoriale, che consta di 5 diversi laboratori teorico-pratici nei 5 Istituti coinvolti – spiega Giuseppe Ministeri, supervisore e organizzatore generale del progetto – per poi sfociare nei 5 effettivi interventi di “rigenerazione” urbana. Un’altra preziosa iniziativa questa, che contribuirà alla crescita della popolazione studentesca interessata e che costituisce un altro importante riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito.”

La docente referente del progetto è Donatella Amata del CPIA di Messina, mentre dello staff di docenti tutor fanno parte la prof.ssa Mariella Cicala (I.C. Santa Teresa di Riva),  prof.ssa Barbara Sisalli (I.S. Bisazza), prof.ssa Agata Giannetto (I.C. Evemero da Messina), prof.ssa Cetty Orlando (I.C. San Francesco di Paola) e i professori Francesco De Bella, Cristina Cucinotta e Daniela Bombara (Cpia Messina).

Gli spazi urbani soggetti all’intervento di riqualificazione saranno nella maggior parte dei casi le aree verdi in prossimità delle scuole coinvolte.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Iniziativa inserita nell’ambito del progetto “Kalos” volto a valorizzare e far conoscere la minoranza linguistica greca storicamente presente nel territorio messinese

Cultura

Le fotografie e la storia, che sono stati utilizzati durante gli incontri, sono tratti dai due volumi di Andrea La Fauci

Cultura

Due importanti incontri, per tenere vivo il ricordo del grande Studioso messinese

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio