Connettiti con noi

Cerca articoli o argomenti

Cronaca

Sant’Angelo di Brolo (ME): Condannato per bancarotta fraudolenta. Arrestato dai Carabinieri.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dalla sostituzione della pena detentiva con quella della detenzione domiciliare

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sant’Angelo di Brolo, in esecuzione dell’ordine per la espiazione di pena in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Sezione Penale del Tribunale di Patti, hanno arrestato un 52enne originario del luogo, condannato ad anni 4 di reclusione per il delitto di bancarotta fraudolenta, continuata e in concorso, commesso nel settembre 2010 in Patti.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dalla sostituzione della pena detentiva con quella della detenzione domiciliare, per la stessa durata, vagliata e disposta dal Tribunale di Patti, sulla scorta della sentenza della medesima Autorità Giudiziaria del gennaio 2021, confermata dalla Corte d’Appello di Messina e divenuta irrevocabile nel luglio 2023.

Pertanto, i militari della Stazione Carabinieri di Sant’Angelo di Brolo, ricevuto l’ordine di esecuzione e avuta la presenza dell’uomo, hanno provveduto a notificargli il provvedimento restrittivo, arrestandolo. Espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso il proprio domicilio, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cultura

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato, in flagranza di reato,una 41enne, con l’accusa di detenzione ai fini di...

Cronaca

I controlli dei Carabinieri proseguiranno al fine di accertare la presenza di eventuali ulteriori violazioni alle normative in tema ambiental

Advertisement

Copyright © 2023 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio