Cerca articoli o argomenti

Cronaca

Ex tirocinanti, Gioveni: a quando le nuove opportunità promesse?

La volontà di non abbandonare al loro destino questi lavoratori

 

 Libero Gioveni, nella qualità di consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia, in riferimento al tema degli ex tirocinanti:

 

 

Lo scorso 22 dicembre (quindi ormai due mesi fa!) ha rappresentato la data ultima di impiego nei tirocini di inclusione sociale per centinaia di nostri concittadini con disagio economico.

 

La maggior parte (alcuni raggiungendo addirittura quasi i due anni di impiego, altri invece solo due mesi) sono stati utilizzati alla MessinaServizi Bene Comune S.p.A., altri invece ad Amam S.p.A., percependo una cifra di 600 euro mensili che, seppur ritenuta modesta, ha consentito loro comunque di usufruire di un piccolo ristoro economico.

 

In più occasioni lo scrivente, sia informalmente sia in maniera ufficiale in Consiglio Comunale (durante il dibattito sulla relazione del primo anno di attività) o in Commissione (durante dei confronti con la Presidente di MessinaServizi), aveva chiesto lumi sulle intenzioni di codesta Amministrazione di riutilizzo di queste centinaia di operatori, con l’obiettivo di concedere loro delle nuove opportunità di formazione professionale.

 

Ebbene, le autorità comunali hanno da subito manifestato la volontà di non abbandonare al loro destino questi lavoratori, trovando una soluzione idonea a far proseguire un percorso lavorativo che li potesse anche far inserire autonomamente nel tessuto economico cittadino, anche attraverso dei fondi destinati proprio a questa finalità.

 

Risulta peraltro di mia conoscenza il fatto che questi soggetti siano stati anche convocati subito dopo le festività natalizie nel salone delle Bandiere per rassicurarli su una loro possibile “richiamata in servizio” o sulla loro partecipazione a un nuovo avviso pubblico, ma da allora ad oggi sembra sia calato il silenzio su questa auspicabile possibilità.

 

Suona altresì come una beffa il fatto che gli ex tirocinanti, nel ricevere la Certificazione Unica da parte del soggetto ospitante, non abbiano nemmeno potuto presentare la domanda per accedere all’ADI (assegno di inclusione) in quanto il valore del loro ISEE ha subìto un aumento.

Pertanto, in virtù di tutto quanto sopra esposto e tenuto conto della necessità di dover dare risposte a questa nutrita fetta di ex lavoratori, il sottoscritto consigliere comunale,

 

I N T E R R O G A    

 

con carattere d’urgenza leautorità competenti al fine di conoscere: 

  1. se abbiano già predisposto quelle azioni amministrative che consentano di far riprendere agli ex tirocinanti un nuovo percorso lavorativo;
  2. che tipo di attività e in che esatto periodo intendano far svolgere loro il nuovo percorso formativo.

 

 

 

 

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Attualità

La mancanza di specialisti quali diabetologi, dermatologi ed endocrinologi, unita alla sospensione di servizi precedentemente attivi, ha generato una situazione di disagio per i...

Attualità

Dopo Messina, i parlamentari pentastellati Antonio De Luca e Barbara Floridia attiveranno uno sportello legale nel comune di Villafranca Tirrenica

Cronaca

Assolutamente necessario effettuare con urgenza un focus puntuale e dettagliato dell’effettiva disponibilità immobiliare in città con tutti i soggetti preposti, sia pubblici che privati

Politica

Per incontrare i cittadini dopo l’avviso di avvio del procedimento di espropriazione

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio