Cerca articoli o argomenti

Attualità

Al via la nuova campagna primaverile che toccherà vari paesi della provincia

Asp Messina, prevenzione tumori record: 12.700 screening al seno, solo nel 2022

MESSINA (16 mar) – Dopo il naturale e dovuto calo durante gli anni pandemici, la prevenzione oncologica in provincia di Messina raggiunge numeri record, superando addirittura i dati di adesione ai programmi di screening pre-covid con trend in crescita di vari punti percentuali: solo nel 2022 sono state eseguite 12.700 mammografie, che hanno consentito di diagnosticare 123 tumori al seno, in seguito operati, 8.026 test per il cancro alla cervice uterina (22 sottoposte poi ad intervento su lesioni gravi) e 6.155 ricerche di sangue occulto nelle feci, tipico sintomo del carcinoma al colon retto (432 positivi inviati a colonscopia e 10 ad intervento chirurgico). Un impegno costante e significativo quello messo in campo dall’Asp peloritana che stamane ha illustrato numeri e statistiche nella sala riunioni di Palazzo Geraci, in occasione della presentazione della campagna primaverile che toccherà vari paesi della provincia, con l’obiettivo di sensibilizzare l’utenza ribadendo l’importanza di sottoporsi agli esami gratuiti per avere una diagnosi precoce, oggi in grado di salvare la vita.
“I cittadini vengono negli ambulatori e ospedali dell’Asp – ha detto il direttore generale Bernardo Alagna – ma anche l’Asp, periodicamente, raggiunge l’utenza soprattutto quella dei piccoli borghi distanti dalle nostre strutture attraverso una serie di campagne e manifestazioni”. Sono infatti già in programma diversi appuntamenti: domenica 16 aprile per il “Lions Day”, promosso dal Lions Distretto 108 YB Sicilia, l’Azienda sanitaria sarà presente nelle principali piazze del territorio con desk informativi; da lunedì 17 a venerdì 21 aprile a Sinagra arriva l’Unità mobile mammografica, con il coordinamento del responsabile UOS screening mammografico Antonio Farsaci; nel mese di maggio in programma l’isola di Lipari; a giugno a Tusa e all’Istituto Penitenziario di Messina; saranno promossi incontri informativi in vari enti sul territorio e interventi in occasione di spettacoli d’intrattenimento ed eventi culturali.
“Si tratta di occasioni preziose sia per diffondere la cultura della prevenzione – ha evidenziato il direttore sanitario Domenico Sindoni – sia per effettuare test alla popolazione grazie all’allestimento di camper e stand. L’Asp di recente ha anche acquistato tre nuovi mammografi digitali con stereotassi computerizzata ed un ecografo con sonda Fusion per offrire un livello tecnologico ancora più elevato”.
“L’obiettivo è essere sempre più vicini ai cittadini – ha aggiunto la Calafiore – e realizzare in collaborazione con l’Asp servizi di prossimità, dunque un’integrazione concreta che stiamo portando avanti già da tempo con la nostra amministrazione”.
Alla conferenza, moderata dal giornalista Massimiliano Cavaleri, la responsabile del Centro gestionale screening Rosaria Cuffari ha presentato una relazione approfondita con dati e percentuali relativi all’attività svolta per questi tumori: stando ai parametri europei LEA (livelli essenziali di assistenza), l’adesione nell’area messinese si assesta al 32,70% per la mammella, al 30,80% per la cervice uterina e al 6,40% per il colon retto; la curva netta rispetto alla popolazione “bersaglio” segna una crescita, dal 2019 al 2022, che va dal 21% al 29% per la mammografia, dal 21% al 35% per il cervico carcinoma e dal 3% al 7% per il, test al colon retto, escludendo l’anno pandemico 2020. Le fasce d’età a rischio interessate sono: per il seno, le donne da 50 a 69 anni (ogni 2 anni); per cervice uterina le donne da 25 a 64 anni (Pap test tra 25 e 33; HPV – DNA tra 34 e 64; periodicità triennale o quinquennale); per colon retto, sia donne che uomini da 50 a 69 anni (biennale). È possibile accedere dopo aver ricevuto la lettera di invito o anche spontaneamente richiedendo la prenotazione al Centro gestionale Screening (info allo 090.3652444 e 090.3652453 o cg.screening@asp.messina.it).
Il presidente dell’Ordine dei medici Giacomo Caudo e il segretario provinciale della FIMMG Aurelio Lembo hanno poi sottolineato l’impegno e la disponibilità da parte di tutti i medici, in particolare quelli di famiglia, per incentivare la partecipazione dei pazienti alle attività di prevenzione.
All’incontro hanno preso parte anche la responsabile UOS Comunicazione Asp Dina Antinoro, il presidente Comitato consultivo aziendale Asp Antonio Giardina, il presidente di Federfarma Messina Giovanni Crimi e il governatore Lions Distretto 108 YB Sicilia Maurizio Gibilaro, che presiede un club service da sempre in prima linea nella lotta ai tumori.
Nelle foto: alcuni momenti della conferenza stampa.
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ANCHE

Cronaca

Commissario straordinario Cuccì: "siamo soddisfatti, per noi impegno per assistenza  piccoli è prioritario"

Attualità

Promossa dall’AOU “G. Martino” e dalla Società Italiana di Medicina Emergenza-Urgenza Pediatrica (SIMEUP) Sicilia, in sinergia con la Fondazione Terre des Hommes

Cronaca

Il  Commissario straordinario azienda sanitaria provinciale: ‘lavoriamo per renderle attive in tempi brevi rispettando cronoprogramma’

Attualità

Accompagnato dalla Rettrice Prof.ssa Giovanna Spatari e dal Manager Dott. Giorgio Giulio Santonocito

Advertisement

Copyright © 2024 | Testata giornalistica on-line d'informazione | Registrazione Tribunale di Messina n.12/2002 | P.I. IT02680760838 | Direttore Editoriale: Lillo Zaffino | Direttore Responsabile: Dario Buonfiglio