il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

In caso di mancata risoluzione delle difficoltà finanziarie dell'Ente. L'intervento di Leoluca Orlando(Anci) e convocazione a Roma di Villarosa

Palazzo dei Leoni, il Sindaco Metropolitano De Luca pronto a consegnare la fascia azzurra al Prefetto

Stampa
Si è svolto stamane 11 febbraio l'incontro con la stampa e i dipendenti. Il Sindaco Metropolitano Cateno De Luca, di fronte ad una folta presenza di giornalisti, fotoreporter e dipendenti, ribadendo le perduranti difficoltà finanziarie di Palazzo dei Leoni che stanno determinando l’impossibilità di garantire le funzioni fondamentali dell’Ente, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
"Andiamo avanti con questa presa di posizione fino a quando non ci sarà un provvedimento che metterà in sicurezza, almeno per il triennio 2019-2021, il sistema delle ex Province siciliane. In ogni caso se, nei prossimi quindici giorni, non si arriverà alla conclusione della questione io, come fanno tutti i datori di lavoro, avvierò le procedure di licenziamento collettivo e consegnerò la mia fascia azzurra di Sindaco della Città Metropolitana di Messina al Prefetto. Così che venga qualcuno a gestire un Ente che, allo stato attuale, non fa altro che causare danno erariale perché oltre il 50% del personale non è nelle condizioni di svolgere il proprio lavoro a seguito del blocco che stiamo subendo. Per quanto riguarda la parte finanziaria, non posso accettare di perdere oltre 330 milioni di euro per infrastrutture, scuole, messa in sicurezza del territorio a causa di un disavanzo tecnico di appena 12 milioni di euro causato dal prelievo forzoso per finanziare il debito pubblico, togliendo risorse, quindi, alla Città Metropolitana di Messina che, rispetto a tutte le altre Città Metropolitane della Sicilia, rischia di perdere questi 330 milioni di investimenti perché il patto che è stato sottoscritto pone in capo all'Ente la regia dei progetti del Masterplan, a differenza delle altre Città Metropolitane della Sicilia dove la regia è dei due Comuni capoluogo”.
L'intervento del presidente dell'ANCI Sicilia Leoluca Orlando: 
“Urge un incontro tra i Governi nazionale e regionale e gli Enti locali” 
 “E’ necessario accelerare rispetto agli sforzi di questi ultimi mesi che hanno già portato ad alcuni importanti approfondimenti in sede tecnica per il superamento della prolungata situazione di difficoltà finanziaria in cui versano le città metropolitane e i liberi consorzi siciliani”. Ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia. “Sempre di più gli Enti intermedi dell’Isola si trovano nella condizione di non poter fare fronte ai loro compiti istituzionali. A ciò si aggiunga l’impossibilità di pagare le retribuzioni del personale e quello di non poter onorare i debiti nei confronti dei fornitori”. “Al confronto sul piano tecnico – continua il presidente Orlando - deve seguire adesso, con tempestività, una soluzione in sede politica sia attraverso la previsione di specifiche norme, sia rispetto ad un intervento finanziario finalizzato al superamento di una condizione di discriminazione per gli Enti intermedi siciliani rispetto a quelli del resto d’Italia”. Leoluca Orlando: “Urge un incontro tra i Governi nazionale e regionale e gli Enti locali” “E’ necessario accelerare rispetto agli sforzi di questi ultimi mesi che hanno già portato ad alcuni importanti approfondimenti in sede tecnica per il superamento della prolungata situazione di difficoltà finanziaria in cui versano le città metropolitane e i liberi consorzi siciliani”. Ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AnciSicilia. “Sempre di più gli Enti intermedi dell’Isola si trovano nella condizione di non poter fare fronte ai loro compiti istituzionali. A ciò si aggiunga l’impossibilità di pagare le retribuzioni del personale e quello di non poter onorare i debiti nei confronti dei fornitori”. “Al confronto sul piano tecnico – continua il presidente Orlando - deve seguire adesso, con tempestività, una soluzione in sede politica sia attraverso la previsione di specifiche norme, sia rispetto ad un intervento finanziario finalizzato al superamento di una condizione di discriminazione per gli Enti intermedi siciliani rispetto a quelli del resto d’Italia”.
Il sindaco De Luca è stato convocato a Roma dal sottosegretario alle finanze, il messinese Villarosa per tentare di trovare una soluzione alla crisi.
L'annuncio dallo stesso sindaco attraverso Fb.: 
Buongiorno Sindaco il Sottosegretario di Stato delle Finanze domani alle ore 12:00 la aspetta per discutere della soluzione da adottare con urgenza per salvaguardare le ex province siciliane !Grato alla sensibilità del Sottosegretario Alessio Villarosa !Vi terremo informati ! 
lunedì 11 febbraio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 26
    24°-13°
    sab 27
    22°-15°