il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Mentre , ricorda l'esponente del Pd, i tir impazzano in centro?

Fondi ecopass, Gioveni : a quando la nuova delibera di introduzione

Stampa
“Cosa si sta facendo e come si intende procedere per predisporre una nuova delibera di introduzione dell’ecopass che sostituisca la precedente annullata sia dal TAR che dal CGA ??
Se lo chiede il consigliere comunale del Pd Libero Gioveni che lancia un monito al sindaco De Luca invitandolo a studiare dei correttivi rispetto alla vecchia delibera 53/C del Consiglio Comunale del 2013 relativa alle “nuove zone a traffico limitato in corrispondenza degli imbarchi cittadini” per rendere il nuovo atto deliberativo del tutto legittimo e quindi inattaccabile.Non possiamo più permetterci di attendere oltre per ripristinare l’ecopass, fonte economica preziosa e necessaria per la messa in sicurezza delle nostre arterie e di sostegno alle misure viarie – afferma Gioveni - ma lo si faccia predisponendo una delibera inattaccabile giuridicamente, perché di ricorsi Palazzo Zanca ne ha subìto anche troppi!
Purtroppo – ricorda il consigliere – dopo lo stop inflitto dal Tar il 27 giugno 2017, nel mese di marzo scorso anche il CGA ha respinto il ricorso presentato dal Comune avverso la sentenza del Tar, significando che così com’è la delibera non va bene!Sono innumerevoli gli interventi da effettuare nelle nostre strade – evidenzia l’esponente del Pd - non limitate certamente ai soli interventi di scarifica e bitumazione (semafori pedonali a chiamata, attraversamenti pedonali rialzati, segnaletica ecc.) e la mancanza di questo prezioso “tesoretto” che l’Ente incassava tutti i giorni con l’ecopass quantificato in circa 2 milioni di euro all’anno, non può non essere considerata una vera iattura a cui porre urgentemente rimedio.Se poi si considera che specie in questi ultimi giorni - rincara la dose il consigliere comunale - il centro cittadino (via La Farina e viale Europa in particolare) è stato invaso da una caterva di mezzi pesanti che hanno "violentato" e minacciato la vivibilità e la sicurezza degli impotenti cittadini, non si può non pensare a questa come un'altra assoluta priorità da affrontare al pari di altre di cui si sta occupando in queste settimane il sindaco.Pertanto – conclude Gioveni – visto che il sindaco De Luca punta molto sul rispetto dei tempi, sarebbe opportuno che la delibera venisse redatta e trasmessa al Consiglio Comunale in tempo per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2019 che il primo cittadino ha dichiarato di voler portare in Aula prima del prossimo 31 dicembre, al fine di far incamerare nel nuovo Previsionale targato De Luca nuove preziose risorse da destinare alla viabilità cittadina e alla sicurezza stradale.
sabato 15 settembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    dom 23
    29°-25°