il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La realizzazione di ambienti a misura di bambini, sostenendo così il progetto dell'associazione ABC - Amici dei Bimbi in Corsia

Stampa
è stata avviata la nuova fase della raccolta fondi per finanziare il progetto "Ospedali Dipinti". Come già annunciato nel corso della manifestazione svoltasi venerdì 8 novembre, il Direttore Generale dell'A.O.U. Policlinico "G. Martino, dott. Giuseppe Laganga Senzio, e il Direttore Sanitario, dott. Antonino Levita, hanno voluto dare un nuovo concreto segnale che possa servire da nuovo stimolo per continuare la realizzazione di ambienti a misura di bambini, sostenendo così il progetto dell'associazione ABC - Amici dei Bimbi in Corsia. 
Il supporto tecnico sarà fornito sempre dalla piattaforma Eppela.com e la nuova iniziativa durerà 40 giorni
."Ringrazio – ha detto il dott. Laganga – tutti coloro che hanno partecipato alla raccolta, ma adesso è arrivato il momento di fare noi uno sforzo. Voglio essere il primo, insieme al dott. Levita, ad inaugurare questa seconda fase del crowdfunding, ma mi auguro che all'interno dell'azienda in tanti imitino il nostro esempio".Intanto, gli oltre 13mila euro già donati, nella prima fase, da cittadini e da enti e associazioni (tra cui tre scuole: l'Istituto Comprensivo di Torregrotta, l'Istituto Comprensivo di Venetico e l'I.I.S. "Verona Trento" di Messina) serviranno per avviare i primi interventi. 
Ad illustrarli venerdì scorso, oltre ai dott. Giuseppe Laganga e Antonino Levita, l' ideatore del progetto, l'artista di "Ospedali Dipinti" Silvio Irilli che con la sua creatività e generosità ha già reso più accoglienti vari ospedali pediatrici in tutta Italia; i responsabili dell'associazione ABC – Amici dei Bimbi in Corsia; il direttore del Ufficio Tecnico dott. Franco Trifirò; il prorettore all'Area Sanitaria prof. Giovanni Tuccari. Con loro, medici e infermieri del Padiglione N.I..Le somme già disponibili serviranno, intanto, a dipingere la sala d'attesa del Padiglione N.I.. L'intervento si concretizzerà nel mese di febbraio 2020.Ma, nel corso dell'incontro di venerdì scorso, è stata svelata da Silvio Irilli anche una sorpresa, attraverso un video in cui annunciava che oltre alla Sala d'attesa del reparto di Neuropsichiatria Infantile, saranno dipinti una parte dell'ingresso del Pad. N.I. e una stanza del Pronto Soccorso Pediatrico che, grazie all'opera di Irilli, verrà trasformata in acquario.
martedì 12 novembre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo