il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

A Brolo, un 38enne coltivava in casa della marijuana. A Gioiosa Marea, un 35enne in stato di ebbrezza è fuggito dopo avere investito un pedone.

Patti, due arresti dei Carabinieri nel fine settimana

Stampa
Nel corso del week end i Carabinieri della Compagnia di Pattihanno arrestato a Brolo il 38enne D.L.C.B., ritenuto responsabile del reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed a Gioiosa Marea il 35enne A. L., ritenuto responsabile del reato di fuga da sinistro stradale, guida in stato di ebbrezza e resistenza. Sabato scorso, durante unservizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti nella C.da Lacco del comune di Brolo, i Carabinieri della Stazione di Piraino hanno individuato due piante di cannabis indica, dell’altezza di 130 cm ciascuna, coltivate nelle pertinenze di un’abitazione privata. è scattata la perquisizione domiciliare a carico del 38enne D.L.C.B.,proprietario della casa, cheè stato arrestato poiché nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di ulteriori tre piante di cannabis, custodite all’interno della casa, nonché di 130 grammidi marjiuana già essiccata, un bilancino di precisione e materiale utile per il confezionamento delle dosi. Su disposizione del Pubblico Ministero, l’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo dinanzi al Tribunale di Patti. Nella notte tra sabato e domenica, durante un servizio coordinato finalizzato al controllo della movida notturna nella zona costiera tra i comuni di Brolo e Patti, i carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea, supportati dai militari della Sezione Radiomobile di Patti hanno arrestato il 35enne romeno A. L., ritenuto responsabile di fuga a seguito di sinistro stradale, guida in stato di ebrezza ed altri reati. I Carabinieri sono intervenuti, in località S. Giorgio di Gioiosa Marea, appena dopo mezzanotte, poiché un’autovettura aveva investito un pedone. Il guidatore dell’autosi è dato alla fuga, peraltro colpendo e danneggiando un’auto in sosta invece di prestare i necessari soccorsi alla vittima, un 80enne del luogo che, fortunatamente, nell’incidente ha riportato solo lievi contusioni ed escoriazioni. I Carabinieri si sono subito messi alla ricerca dell’auto coinvolta nel sinistro, rintracciandola poco dopo nei pressi di un villaggio turistico della zona e trovando A. L. ancora al sedile di guida.Alla vista dei Carabinieril’uomo ha tentato di opporre resistenza chiudendosi all’interno del veicolo per sottrarsi al controllo, rifiutando di fornire le proprie generalità e di sottoporsi agli accertamenti sanitari. I Carabinieri lo hanno arrestato e, su disposizione del Pubblico Ministero, lo hanno trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Gioiosa Marea in attesa della celebrazione del rito direttissimo dinanzi al Tribunale di Patti.
domenica 25 agosto 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo