il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

«Sono presenti altri rifiuti interrati»

Sequestrata area della ex raffineria di Gela

Stampa

La verità emerge, le tante voci sulla presunta discarica, alla fine sono state .nei fatti, compravate. La Procura di Gela ha disposto il sequestro di una vasta area all’interno della raffineria della città destinata a discariche. Lo comunica l'ufficio inquirente di Gela guidato dal procuratore Fernando Asaro. La misura si inquadra in una nuova inchiesta aperta per "verificare nuovi e diversi elementi indiziari rispetto a quanto già acquisito nel procedimento penale allo stato pendente davanti al tribunale nei confronti di 22 imputati». A finire sotto accusa furono i vertici della raffineria fino al 2014 imputati, tra l’altro, di disastro innominato.Il sequestro è stato eseguito da personale della Capitaneria di Porto di Gela e del commissariato di polizia. La Procura di Gela indaga da ben un decennio su ipotesi di inquinamento ambientale e illeciti nello smaltimento dei rifiuti nell’area industriale.

venerdì 16 novembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°
    gio 20
    18°-12°
    ven 21
    15°-10°
    sab 22
    22°-15°
    dom 23
    16°-11°