il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Tutti all'inferno nella speranza che Virgilio e Dante non si rivoltino nella tomba

Imbecillità

Stampa
Villa San Giovanni - ore 16:00 circa del 25 maggio scorso.
Un centinaio di persone scendono dal treno Frecciabianca in leggero ritardo a causa dello sciopero nazionale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, e si incolonnano nella scala del sottopassaggio, da oltre dieci anni ristretta da un'ipotetica ristrutturazione, che porta all'aliscafo Bluferries.
Alla vista della "moltitudine" di persone, la navetta "fugge" quasi vuota per forte senso del dovere e anche per rispetto all'orario ufficiale.
La comunità indignata dei passeggeri, formata anche da bambini e persone anziane cariche di bagagli, si sposta così, verso le navi della Società Caronte & Tourist.
Il primo disagio, oltre la stradina dissestata per pedoni, è l'enorme fila alla biglietteria, poi, tutti sotto la capanna per gustare la visione dell'efficiente servizio di ristorazione, dei mini sedili sotto il sole cocente, gratuiti assieme alla sporcizia.
Approdano due navi, la prima accanto al tugurio viaggiatori, la seconda a circa 300 metri di distanza.
L'illogicità del tornaconto e dello sdegno per chi paga poco, conduce le persone ad un pericolosissimo attraversamento del piazzale con i camions in uscita.
Dopo l'accesso al regno dell'Ade, molte persone anziane, sono state costrette, per assenza ascensori, a rimanere nel piano automezzi per godere gratuitamente della sauna e della puzza carburanti.
Infine, a Messina, l'ultimo omaggio: atletica leggera -salto in alto- ammucchiata e massaggi corpo a corpo all'uscita, causato dal perenne guasto delle infernali macchinette obliteratrici o dal giocoliere imbecille che bloccava il passaggio danzando, gridando o cantando?
L'imbecillità sistemica del Paese è, ormai, accettata dai cittadini con rassegnazione, ma l'assistere senza alcun servizio di sicurezza alla proliferazione incontrollata dell'imbecillaggine, generata da quel povero malato a piede libero, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, una vera e propria umiliazione dell'intelligenza.
I viaggiatori inferociti, nella speranza che Virgilio e Dante Alighieri non si rivoltino nella tomba, ringraziano per lo spettacolo folcloristico donato dai traghettatori degli Inferi.
bystolic coupons for free printable coupons for bystolic
giovedì 26 maggio 2016

Giuseppe Micali

    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 22
    13°-11°
    gio 23
    16°-8°
    ven 24
    16°-7°