il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La società in liquidazione che fa causa a se stessa

La vita eterna della «Stretto di Messina Spa»

Stampa
In Italia tutto è possibile. Il quotidiano "Il Sole 24 ore" riporta stamane  la notizia che la  Società "Stretto  di Messina", nonostante il ponte non ci sarà, continua a vivere e lotta anche contro lo Stato. Il ponte sullo Stretto di Messina  non c'è, e non ci sarà. Ma la società che avrebbe dovuto costruirlo, messa in liquidazione per decreto sei anni fa, è viva e lotta. Contro lo Stato. Cioè contro se stessa. Perché la società è pubblica. Il capolavoro è fotografato da una relazione che la Corte dei conti ha depositato ieri. Dopo 31 anni di onorato servizio per progettare un Ponte rimasto nei sogni dei fautori e negli incubi degli oppositori, la Stretto di Messina spa è stata messa in liquidazione nel 2012. Avrebbe dovuto chiudere le pratiche in 12 mesi, ma continua a essere attiva e costa più di un milione di euro all'anno. Che cosa fa? Fa causa allo Stato, a cui negli anni ha chiesto più di 300 milioni a suon di carte bollate per vedersi indennizzare le proprie attività. Ma la società è pubblica per cui, come spiega la Corte, la battaglia è irrazionale perché «quanto eventualmente ottenuto in sede di contenzioso è destinato a tornare agli azionisti pubblici dopo l'estinzione della società». Riassunto: una società pubblica in liquidazione chiede allo Stato di pagare dei rimborsi che tornerebbero allo Stato una volta chiusa davvero la società. (Fonte: Il Sole 24 ore)


venerdì 16 novembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°
    gio 20
    18°-12°
    ven 21
    15°-10°
    sab 22
    22°-15°
    dom 23
    16°-11°