il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La squadra ancora saldamente al terzo posto in classifica

La Savam Costruzioni Volley letojanni battuta 3-1 dal Raffaele Lamezia

Stampa
Doveva essere una partita da vincere per concludere in bellezza un campionato abbastanza duro e livellato. E invece contro un Raffaele Lamezia cinico e ben messo in campo, la Savam Costruzioni Volley letojanni non è riuscita, sabato scorso, nell’intento di abbattere la squadra di mister Ferraro, che all’andata aveva battuto capitan Schifilliti e compagni proprio al Pala “Letterio Barca” per 3 a 2.
 Una sconfitta bruciante che doveva essere vendicata ma che alla fine ha prodotto un’ulteriore debacle per 3 a 1, maturata dopo un’ora e mezza di gioco in un palazzetto calabro chiuso ai tifosi per inagibilità, e che non ha permesso ai ragazzi di mister Centonze di chiudere con tre punti una stagione dalle mille insidie. Anche se il terzo posto era stato raggiunto nella gara vinta con l’Universal Catania, i letojannesi erano partiti dalla Sicilia con l’intenzione di ben figurare nell’ultimo match della regoular season. Ma si sono dovuti scontrare con un roster che ha placcato in ogni zona del campo un sestetto jonico che ha avuto difficoltà a reagire ai primi ostacoli, rendendosi pericoloso e vivo solo nell’unico set vinto. Ovvero il terzo che faceva seguito al primo e che iniziava con i padroni di casa sempre attenti e incisivi in ogni fondamentale e gli ospiti che non riuscivano a reagire alle bordate di Piccioni e Citriniti, rendendosi pericolosi solo con qualche schiacciata di D’Andrea che sostituiva Corso sulla linea opposta. Ma a dire il vero Centonze schierava sin dall’inizio una formazione diversa dalle ultime uscite, con Degli Esposti in cabina di regia, Mastronardo da Posto 4 e Pino centrale a darsi cambio vicendevolmente con Remo e Schipilliti. Con il passare dei minuti si arrivava ad un distacco di ben 6/7 punti che veniva mantenuto integro fino al 25 a 19 finale. Diverso l’impatto nel secondo set, che iniziava con un Letojanni più arrembante e che, senza grossi problemi, riusciva a comandare il gioco dal primo minuto fino al 21 a 17 a proprio favore. Ma un filotto di errori in fase di costruzione conduceva il Raffaele Lamezia a raggiungere i siciliani sul 22 a 22, vincendo nell’arco di qualche secondo per 25 a 22. Doccia fredda per gli jonici e speranze di ribaltare la partita ridotte al lumicino, anche se nel terzo parziale, dopo un fuggi fuggi dei lametini sull’8 a 1, i letojannesi tentavano l’aggancio e riuscivano nell’intento, dimezzando le distanze grazie ad una rotazione di tutti gli elementi in rosa e vincendo stavolta per 25 a 22. A questo punto gli ospiti ci credevano, anche se i calabresi, dopo un testa a testa avvincente, stringevano i denti e concludevano sul 25 a 20. Una partita da fine stagione, dunque, nel corso della quale le due formazioni hanno giocato una buona pallavolo anche se senza motivazioni vere e proprie. La Savam era sicura del terzo posto, il Raffaele della salvezza. E adesso testa al prossimo campionato, prima del quale la società letojannese programmerà la campagna acquisti, con l’obiettivo di continuare il cammino di successi intrapreso quattro anni fa.
 RAFFAELE LAMEZIA: Lo Riggio, Graziano 3, Citriniti 13, Pasciuta, Esposito, Ferraro L2, Porfida 4, Ferraro A., Butera, Piccioni 18, Sacco 10, Procopio 11, Mafrici 4. ALL.: Ferraro
SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Scollo, Schipilliti 6, Schifilliti, Degli Esposti, Corso 14, D’Andrea 7, Nicosia L2, Pino 1, Princiotta 6, Ruggeri L1, Mastronardo, Mazza 8, Remo 9. ALL.: Centonze
SET: 25-19, 25-22, 22-25, 25-20
ARBITRI: Mancuso e Sorrentino di Salerno
martedė 8 maggio 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 14
    30°-25°
    mer 15
    30°-26°
    gio 16
    29°-25°
    ven 17
    28°-25°
    sab 18
    29°-25°
    dom 19
    28°-25°