il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Per iniziativa del direttore artistico Joe Bertè

Trascinante successo per «La casa de papel»

Stampa
Oliveri.   La lungimiranza e la ricerca di iniziative inedite hanno spinto il celebre produttore e dj Joe Bertè, nella sua qualità di direttore artistico al «Mojito Club», ad ispirarsi ad una serie televisiva spagnola, che nel corso degli ultimi due anni sta spopolando, specialmente fra i giovani, in visione sulla rete Internet Netflix, intitolata «La casa de papel»: facendo infatti seguito alla trama, egli ne ha interpretato in chiave musicale i tratti più salienti facendosi prendere in ostaggio da due individui vestiti di rosso con una maschera del pittore spagnolo surrealista Salvador Dalì. Gli stessi si sono «impadroniti» della scena ballando e facendosi fotografare dai presenti. La serata è stata preceduta dalle sonorità del giovane dj Calabrhouse, che ha riempito la pista preparandola al grande evento, condotto magistralmente da Joe Bertè, il quale ha saputo mescolare musica commerciale, italiana, anni Novanta a brani costituenti la colonna sonora della fiction ispanica, tra cui particolare attenzione ha suscitato «Bella ciao», brano usato durante gli anni della Resistenza al nazifascismo come canto di saluto alle proprie amate da parte dei partigiani in partenza verso quelle battaglie, che spesso significavano morte onorevole per i propri ideali; ma che nell’ambito della fiction rappresenta un canto di vittoria per la riuscita della missione. Il genio di Joe Bertè lo ha remixato in una versione personalizzata, che ha incontrato il favore del pubblico di ogni età, accorso in massa per l’occasione. «Ho voluto incastonare alla perfezione ogni singolo tassello per dare vita ad uno spettacolo, che facesse divertire, ma anche riflettere sul valore della vita. – ha chiosato il celebre producer – Ogni particolare è stato contemplato a partire dall’azione di volantinaggio, effettuato dai personaggi incappucciati e mascherati allo scopo di stimolare la curiosità dei passanti». Soddisfatto per la riuscita, realizzata a costo di enormi sacrifici, altre magnifiche serate musicali ed artistiche di agosto attenderanno gli avventori del lido «Mojito Club».
domenica 11 agosto 2019

Foti Rodrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo