il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Moda, Musica e Cultura in una perla del Mediterraneo

Una Kermesse di eventi e di colori

Stampa
Si è tenuta al "Marina del Nettuno" la conferenza stampa di presentazione del programma curato dal direttore artistico del "Marefestival Salina", Massimiliano Cavaleri, che ha illustrato le novità della V edizione. Cinema, musica, moda per una seigiorni di appuntamenti. Presenti alla conferenza stampa, tra gli altri:  l'ex commissario della Città Metropolitana, Filippo Romano, il sindaco di Salina Massimo Lo Schiavo, l'esperto del comune di Milazzo, Pierpaolo Ruello, il presidente del CRAL Messina Gaetano Antonazzo. Questo festival che è nato un po' per gioco è un po' per scherzo, spiega Cavaleri, ora è diventato un importante evento, grazie, soprattutto, alla collaborazione del sindaco di Salina, che ha scommesso in questa iniziativa, quando ancora era appena nata. Inoltre vogliamo cementare, dice, un connubio con la Porta delle isole, Milazzo. Faremo una serata dedicata a questa bellissima cittadina, questa la novità dell' edizione di quest'anno. In questa serata, ci sarà una retrospettiva curata dallo storico del cinema Nino Genovese, sui David di Donatello degli anni '70, e un'intervista a Sandra Milo che ha vissuto quegli anni. Fra gli ospiti d'onore ci saranno: Ezio Greggio, Enzo Decaro, Massimo Dapporto, Roberto Andò, Gabriella Germani Un grazie a Mariagrazia Cucinotta, che per il quarto anno consecutivo sarà la nostra madrina. Un grazie anche a Antonello Arena che realizzerà i premi per i riconoscimenti Troisi, la bicicletta del Postino, e il manifesto del Postino incastonato nella resina da appendere. Quest'anno avremo anche uno scenografo milazzese, Claudio Antonuccio.  Presenteremo un documentario di Adolfo Celi,  dal titolo: "Adolfo Celi: un uomo tra due culture" che racconta un periodo poco conosciuto della vita del noto attore in Brasile, morto troppo presto trent'anni fa. Il documentario è stato realizzato dal figlio Leonardo Celi, che sarà da noi premiato. Il regista Fabio Schifilliti sarà presente col corto "Mare nero" in collaborazione con il centro migranti Amed, in cui si racconterà la paura del mare che può essere o la porta dei propri sogni, o la rinuncia a tutto. Siamo riusciti a capire quello che loro vivono quando si approcciano a questa esperienza, dice Giuseppe Silvestro, responsabile del centro immigrazione, che ha continuato spiegando la novità e l'importanza dell'iniziativa per un contesto in cui di solito si tende a proteggere i ragazzi, mentre in questa occasione, ci si è aperti per raccontare la propria storia, attraverso questo corto.
Eventi di questo genere, continua il commissario Romano, ci fanno capire quanta responsabilità abbiamo nella gestione del territorio, nella gestione della cultura e del Marefestival. A partire dal festival di Taormina si sta creando un effetto domino, che ci fa comprendere che gli eventi non sono mai troppi, ma anzi sono tutti elementi che portano all'accrescimento della cultura. Un grazie per aver scelto questa location afferma Massimo Lo Schiavo, sindaco di Salina, che purtroppo non è molto spesso oggetto di attenzione da parte della Provincia, e siamo contenti, invece, che ci sia un effetto di continuità con Taormina, che, comunque, è un territorio già riconosciuto. Un grande orgoglio per noi è il riconoscimento 5 vele di Legambiente, perché Salina non arretra sul tema dell'ambiente e non ha avuto nessuna flessione sul tema dei rifiuti.
Gaetano Antonazzo, CRAL, dice: noi dipendenti della Città Metropolitana di Messina offriremo due premi: due sculture dell'artista Arena che rappresenteranno il vessillum messanae, simbolo della Provincia di Messina.
Siamo molto felici di ripartire da questo evento, afferma Pierpaolo Ruello, esperto del comune di Milazzo, riscoprendo una città in chiave estiva. Inaugureremo al salone delle Mostre di Malfa  una mostra sull'eroe della seconda guerra mondiale, dice Cavaleri presentando  Salvatore Todaro, cugino dell'omonimo eroe, il quale precisa che il materiale presentato, proviene da Chioggia, con il quale si realizzerà un cine documentario, in cui si vedono tutti i suoi salvamenti. Dimitri Solonia, interviene: ho ripensato ai pirati a Salina e alle grotte e al mare e pubblicherò qualcosa in questa occasione ed ovviamente ai colori dell'Isola. Un documentario sociale sarà realizzato in collaborazione fra Eros Salonia e gli utenti del centro Camelot.
Il MareFestival - Premio Troisi  aprirà martedì 19 luglio a Milazzo per proseguire a Salina da mercoledì 20 a domenica 24. Fra i tanti eventi avremo: a Milazzo, in Marina Garibaldi, l'attrice comica Gabriella Germani, nota per le sue brillanti imitazioni e di recente impegnata nell'EdicolaFiore, e il collega Gennaro Calabrese; omaggi alle più celebri colonne sonore di grandi film con il chitarrista Gianluca Ronda e le cantanti Carla Andaloro e Pamela Catanzaro. Si prosegue a Salina con il film "Le Confessioni" con Toni Servillo e Pierfrancesco Favino del regista Roberto Andò, che sarà premiato e presenterà insieme con i1 giornalista Marco Olivieri l'omonimo libro legato al film; Enzo Decaro, storico amico, collega di Troisi e membro del trio ''La Smorfia", sbarca per la prima volta sui luoghi de "Il Postino" e preparerà con il soprano Chiara Taigi un momento dedicato a "Massimo Troisi poeta'' e una sorpresa speciale in piazza a Malfa; Ezio Greggio e Massimo Dapporto saranno protagonisti nelle ultime sere di uno dei CineCocktail curati dalla giornalista Claudia Catalli all'Hotel Ravesi, dove sarà allestita anche una mostra del pittore Dimitri Salonia dedicata ai "Colori delle Eolie" e poi in piazza Santa Marina; l'immancabile Maria Grazia Cucinotta, madrina da tre anni di MareFestival è pronta a raccontare i suoi prossimi progetti in Cina; gli attori siciliani Maurizio Marchetti e Turi Giuffrida ritireranno il Premio MareFestival Salina dello scultore Sergio Santamarina; targhe in Argento della Sear Argenti all'attrice Giulia Andò e alla cantautrice Alessandra Nicita che presenterà il brano "Carolina Carolina". Tra gli ospiti musicali il tenore Nero Toscano e Danno Cuccurullo. In programma a Salina proiezioni e presentazioni di libri: "The Elevator" di Massimo Coglitore (primi 20 minuti del film in uscita H prossimo autunno"); "Shakespeare was english?" di Alicia Maksimova; "Mater sic et sempliciter" corto di Simonetta Pisano; "Mare Nero" corto di Fabio Schifilliti; "Villa Sbadiglio" corto di Nino Giuffrida; "Bruno e il mare" film sul sociale di Eros Salonia; teaser 'Sirena - bear the whisper" film di Giorgio Bonecchi Borgazzi; poi "Addio Pizzo" di Pino Sturiale. Tra i libri: Autogoverno e autonomia. Siciliani e Baschi a confronto" di Marcello Saija, Gaetano Armao e Esteban Anchustegul; "La Sfinge dello Ionio. Catania nel cinema muto 1896-1930" dello storico del cinema Franco La Magna protagonista di un evento speciale a Palazzo Marchetti in cui saranno proiettati due film muti inediti ricostruiti di recente; "A due scatti da te" volume fotografico su Salina di Elisabetta Pandolfino. Dopo la presentazione, nella suggestiva Scalinata dell'atrio del Municipio, si è svolto lo spettacolo - Anteprima del Festival, presentato da Cavaieri con Marika Micalizzi: guest star il soprano Chiara Taigi in un'atmosfera arricchita dalla vespe d'epoca del Vespa Club di Taormina e le auto della SAMO Scuderia Antichi Motori Messina. Un evento che ha riportato almeno per un giorno Messina agli antichi fasti, di quando le Stelle del cinema approdavano in questa città, per ricevere la tanto ambita statuetta d'oro, ovvero il David di Donatello.
Foto di: Antonio De Felice
mercoledì 6 luglio 2016

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°
    gio 20
    18°-12°
    ven 21
    15°-10°
    sab 22
    22°-15°
    dom 23
    16°-11°